Tennis, ATP Cincinnati: Rublev spazza via Federer, avanzano Djokovic e Medvedev

Sempre continue e grandi sorprese nell’ATP Master 1000 di Cincinnati che, tra forfait ad inizio torneo, sconfitte illustri e colpi di scena, ha allineato il tabellone ai quarti di finale con delle partite decisamente inattese.

A partire dal successo, in due comodi e rapidi set, per il giovane russo Andrey Rublev che, se un anno fa di questo periodo era alle prese con un brutto infortunio che l’ha tenuto a lungo fuori dai giochi, ora ha trovato il successo più prestigioso della sua carriera.

(Fonte: Profilo Twitter Ufficiale ATP Tour)

Il tennista russo ha spazzato via, lasciando per strada appena sette giochi, l’ex numero uno del mondo Roger Federer, protagonista in negativo di una delle peggiori performance dell’anno.

Adesso per Rublev, sulle ali dell’entusiasmo, ci sarà una prova del nove davvero significativa nel derby contro il connazionale Daniil Medvedev, finalista recentemente sia a Washington che a Montreal, e vincente, ieri, in due set, senza alcun problema, contro il tedesco Jan Lennard Struff.

Vola, invece, ai quarti di finale, il grande favorito del torneo e campione in carica Novak Djokovic che, nel match serale del campo centrale, ha vinto e convinto contro lo spagnolo Pablo Carreno Busta ed ora sarà atteso dal francese Lucas Pouille che ha sorpreso il russo Karen Khachanov, numero otto del tabellone.

Nella parte bassa, invece, prosegue la grande incertezza in una sezione di main draw che rappresenta una grande chance ormai per tutti e quattro i giocatori coinvolti per arrivare in finale in un prestigioso ATP Master 1000.

Il principale favorito sembra essere lo spagnolo Roberto Bautista Agut che, con la vittoria di ieri in due set contro il giovane serbo Miomir Kecmanovic, troverà, dalla prossima settimana, un posto tra i top ten per la prima volta in carriera.

Oggi, nei quarti, il semifinalista di Wimbledon, se la vedrà contro Richard Gasquet che, in apertura di giornata, ha piegato in due set l’argentino Diego Schwartzman.

Infine, nell’ultimo quarto di tabellone, saranno il belga David Goffin, numero sedici del seeding, ed il giapponese Yoshihito Nishioka a contendersi un posto in semifinale, il primo vincente contro il francese Adrian Mannarino, il secondo, invece, contro l’australiano Alex de Minaur, entrambi in due set.