Tennis, ATP Master 1000 Parigi: Tsonga elimina Berrettini, fuori anche Fognini, esordio ok per Djokovic e Nadal

La corsa alle ATP Finals di Londra per Matteo Berrettini è adesso in bilico e la qualificazione tanto sperata, ancora alla portata, non è più però nelle sue mani.

Il tennista azzurro, attualmente numero otto della race che conduce al torneo con i migliori del mondo, si è fermato subito all’esordio nell’ATP Master 1000 di Parigi contro un ineccepibile Jo-Wilfried Tsonga, ritornato per l’occasione a livelli altissimo.

(Fonte: Profilo Twitter Ufficiale ATP Tour)

Il tennista francese ha superato Berrettini in due set in modo piuttosto comodo, sostenuto, non solo dal caloroso tifo del pubblico di casa, ma anche da un eccellente rendimento al servizio ed uno spumeggiante gioco da fondo campo a tutto braccio.

In virtù di tutti i risultati di ieri di coloro ancora impegnati nella corsa al Master di fine anno, lo scenario si è reso via via più semplice con la gioia di Alexander Zverev, ufficialmente dentro e pronto a difendere il titolo, e la speranza dei soli Gael Monfls, Stan Wawrinka ed Alex de Minaur, con percentuali più o meno alte di superare Berrettini all’ottavo posto.

Il cliente più scomodo per il tennista azzurro è proprio il francese Monfils che, con due successi, il primo quest’oggi contro Radu Albot ed il secondo, eventualmente, contro il vincente del match tra Alexander Zverev e Denis Shapovalov, finirebbe per scavalcare Berrettini centrando le Finals.

Per Wawrinka e de Minaur, invece, con meno punti attualmente in classifica, solo una vittoria in finale ed una prematura uscita di scena di Monfils potrebbero agguantare l’ottavo posto per due scenari che appaiono, al momento, complicati ed improbabili seppure, d’altronde, non impossibili.

Intanto, nella giornata di ieri, ha salutato ufficialmente ogni speranza di volare a Londra anche Fabio Fognini che, in tre set, facendosi rimontare un parziale di vantaggio, ha ceduto alla distanza proprio al giovane canadese Denis Shapovalov, prossimo avversario di Zverev.

Buon esordio, invece, per le prime due teste di serie, il serbo Novak Djokovic, costretto ad una piccola rimonta nel primo parziale prima di controllare nel secondo contro il giovane francese Corentin Moutet, e lo spagnolo Rafael Nadal, vincente in due contro un altro tennista transalpino, Adrian Mannarino.

(Fonte: Profilo Twitter Ufficiale ATP Tour)

Il serbo oggi se la vedrà contro il britannico Kyle Edmund che, un po’ a sorpresa, ha sconfitto l’argentino Diego Schwartzman, eliminando pure lui dalla corsa alle ATP Finals mentre il maiorchino sfiderà Stan Wawrinka in una sfida assolutamente da non perdere.

Bella vittoria anche per il greco Stefanos Tsitsipas, in due set contro lo statunitense Taylor Fritz ed oggi avversario dell’altrettanto giovane Alex de Minaur, recente finalista a Basilea e protagonista di una bella vittoria, in due set, contro Roberto Bautista Agut.

Infine, vittoria in tre set, dopo circa due ore e quaranta minuti di battaglia, per l’austriaco Dominic Thiem che ha piegato alla distanza la resistenza dell’ex top ten Milos Raonic mentre è tornato a convincere molto il bulgaro Grigor Dimitrov che, in due set, ha regolato il belga David Goffin.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€