Tennis, ATP Finals Londra 2019: Zverev batte Nadal, Tsitsipas sorprende Medvedev

Dopo l’esordio, domenica, del girone intitolato a Bjorn Borg, le ATP Finals di Londra hanno dato il benvenuto anche ai quattro protagonisti dell’altro gruppo, quello che porta il nome di Andre Agassi.

Come nel day one inaugurale non sono mancate le sorprese anche in questa seconda giornata di gare con due sconfitte piuttosto nette per i primi due favoriti del gruppo.

(Fonte: Profilo Twitter Ufficiale ATP Tour)

Apre con un successo il tentativo di difesa del titolo per Alexander Zverev che, dopo aver ottenuto la qualificazione per questa nuova edizione quasi in extremis, ha iniziato il suo cammino davvero con il botto.

Il tedesco, ex numero tre del mondo, ora scivolato alla settima posizione mondiale, ha sconfitto per la prima volta in carriera, al sesto tentativo, l’attuale re della classifica mondiale Rafael Nadal, reduce da un problema ai muscoli addominali ed in dubbio fino all’ultimo.

Zverev ha giocato la partita perfetta di fronte ad un avversario che, invece, visibilmente, non era al 100% della condizione ma che comunque, in conferenza stampa, ha semplicemente riconosciuto i meriti del tedesco senza accampare scuse per via della sua condizione fisica.

Certo è che il cammino per Nadal, mai vincitore al Master di fine anno nonostante infinite qualificazioni, si è immediatamente messo in salito e già domani, con una nuova sconfitta ed in base al risultato dell’altro match potrebbe, proprio come Federer, già abbandonare il torneo.

Nell’altra sfida del girone, quella che ha occupato la sessione diurna del torneo, vittoria sorprendente per Stefanos Tsitsipas nella gara tra esordienti alle Finals contro il russo Daniil Medvedev, numero quattro del tabellone e contro cui non aveva mai vinto in cinque precedenti incroci.

(Fonte: Profilo Twitter Ufficiale ATP Tour)

Con una prestazione perfetta, eccellente al servizio, aggressivo sempre quando possibile, ed abile ad approfittare dei blackout dell’avversario, Tsitsipas ha iniziato con il piede giusto il suo cammino nel girone mettendo, invece, in bilico le chance di Medvedev, forse un po’ stanco dopo una seconda parte di stagione incandescente.

Domani i protagonisti di questo girone torneranno in campo con i due vincenti della prima giornata l’uno di fronte all’altro per ipotecare il passaggio del turno verso le semifinali e con i perdenti che, invece, non potranno commettere altri errori per non compromettere la loro permanenza nel gioco.