Tennis, ATP Antalya e Delray Beach: Berrettini, Goffin e Fognini in Turchia, Raonic guida l’entry list in Florida

Giovedì 7 gennaio 2021 e la data tanto attesa per festeggiare l’inizio della stagione tennistica ATP con due eventi, uno in Turchia, ad Antalya, l’altro negli States, in Florida, nella location di Delray Beach.

Come già anticipato, sono diversi gli azzurri impegnati nel torneo turco a partire da Matteo Berrettini, prima testa di serie, e Fabio Fognini, terzo favorito del seeding, ai quali si aggiungono Stefano Travaglia e Salvatore Caruso e, con due rinunce, anche Andrea Arnaboldi altrimenti impegnato nelle qualificazioni.

(Fonte: Profilo Twitter Ufficiale ATP Tour)

Non ci sarà, invece, Jannik Sinner che si è cancellato nelle ultime ore per un cambio di programmazione, mentre completeranno il lotto dei favoriti il belga David Goffin, ex top ten, i giovani Alex de Minaur, Miomir Kecmanovic e Alexander Bublik, oltre al tedesco Jan Lennard Struff.

In Florida, invece, spicca il nome dell’ex numero tre del mondo e finalista slam Milos Raonic che guida il seeding insieme al cileno Christian Garin e allo statunitense John Isner, quest’ultimo a capo di una nutrita schiera di connazionali tra cui figurano Sam Querrey, Reilly Opelka e Frances Tiafoe, tutti e tre vincitori del torneo in passato.

(Fonte: Profilo Twitter Ufficiale ATP Tour)

Un solo azzurro al via e risponde al nome di Gianluca Mager ma occhi puntati anche sul giovane polacco Hubert Hurkacz e sul canadese Vasek Pospisil, finalista a Sofia, uno degli ultimi eventi del 2020, quando ha ceduto in tre set contro il nostro Sinner.

QUI, per informazioni sul torneo ATP 250 di Delray Beach.

QUI, per informazioni sul torneo ATP 250 di Antalya.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Marco Pardini

Informazioni sull'autore
Appassionato di sport e delle storie dello sport, mi emoziono con il calcio e con il tennis ma, seppur tifoso, provo sempre a non eccedere talvolta mordendomi la lingua. Bianconero dalla nascita, per alcuni un pregio, per altri no.
Tutti i post di Marco Pardini