Superbike, Davies: “Voglio il Mondiale. Quindi misurarmi con la MotoGP”

Chaz Davies si aspetta molto dal Mondiale Superbike 2017. Dopo una fase finale di 2016 pressochè perfetta, con sette vittorie nelle ultime otto manche, il centauro gallese si sente prontissimo a sfidare Rea e la Kawasaki e provare a prendersi il trono delle Derivate di Serie. Con uno sguardo ad un futuro prossimo che potrebbe chiamarsi MotoGP.

Chaz Davies, pilota di punta della Ducati in Superbike (foto da: cycletorque.com.au)

Il mio obiettivo è provare a vincere il titolo, ma chiaramente il favorito d’obbligo è Rea” – esordisce Davies – “Se dovessi riuscirci, credo che il passo successivo sia la MotoGP. Ormai ho quasi 30 anni e lì ci sono piloti sempre più giovani. Mi piacerebbe avere questa opportunità e questo potrebbe essere il momento giusto nella mia carriera perché non voglio provarci troppo tardi. Per me come pilota è sempre importante mettermi alla prova. Mi considero il pilota più veloce in Superbike, quindi il prossimo target è mettermi alla prova con quelli di MotoGP“.

Non penso che il campionato sia un discorso chiuso tra noi e la Kawasaki” – continua Davies – “Anche l’Aprilia è andata bene nei test, anche se il dubbio sussiste sulla lunghezza di un campionato, essendo una squadra nuova e non supportata completamente dalla factory. Di certo, le grandi favorite sono Ducati e Kawasaki“.

Per vincere il titolo servono costanza, un pò di fortuna e ovviamente limitare i passaggi a vuoto” – conclude il pilota Ducati – “Per quanto mi riguarda, è fondamentale sentirmi a mio agio con la moto. La Panigale è pronta a lottare al vertice, ma dobbiamo continuare a lavorare. A Phillip Island proveremo per la prima volta il pacchetto completo, insieme a molte soluzioni nuove“. 

 

Gianluca Zippo

Informazioni sull'autore
Laureato in Giurisprudenza alla Federico II di Napoli. Malato di Formula 1 e calcio, seguo anche la MotoGP e la NBA.
Tutti i post di Gianluca Zippo