Sud America Under 20 2019: storica vittoria per l’Ecuador, migliori talenti, top e flop

La Nazionale di calcio Under 20 dell’Ecuador ha vinto il Campionato Sudamericano di calcio Under-20 2019, che si è disputato in Cile dal 17 gennaio al 10 febbraio scorso. Si tratta della prima storica vittoria nella competizione per la giovane rappresentativa ecuadoregna. Al secondo posto l’Argentina, terzi gli ex Campioni in carica dell’Uruguay, quarta la Colombia. Deludenti le prestazioni del favorito Brasile, che nel girone finale ha concluso penultimo.

La 29° edizione del Campionato Sudamericano Under 20 organizzato dalla COMNEBOL ha visto la vittoria dell’Ecuador, che all’ultima giornata del girone finale ha ottenuto la vittoria decisiva battendo 3-0 il Venezuela e approfittando della sconfitta dell’Argentina contro il Brasile per 1-0 e il pareggio dell’Uruguay con la Colombia per 0-0. L’Ecuador ha quindi trionfato nella classifica finale con 10 punti in 5 giornate, frutto di 3 vittorie, 1 pari e 1 sconfitta.

Nella prima fase le 10 squadre partecipanti si sono affrontate in due gironi da 5 con partite di sola andata: le prime tre classificate dei due gironi si sono poi qualificate alla seconda fase del girone finale, nuovamente con partite di sola andata dove si è decretato il vincitore del torneo tramite posizione in classifica.

Dopo un girone concluso a punteggio pieno, l’Ecuador ha vinto con merito anche la seconda fase del torneo piazzandosi al primo posto della classifica e beffando al fotofinish due compagine favorite come l’Argentina e l’Uruguay. Si spegne invece il sogno del Venezuela, autore di una splendida prima fase, ma scioltosi poi nel secondo girone della competizione. Da dimenticare la spedizione brasiliana, che seppur partita coi favori del pronostico con le stelle Rodrygo e Lincoln è riuscita a piazzarsi solo penultima in classifica, dopo una discreta prima fase. 

 

I TOP E FLOP

Tra le principali sorprese della competizione va sicuramente citato Leonardo Campana, il giovanissimo attaccante classe 2000 dell’Ecuador e capocannoniere del torneo con 6 reti, tra cui la doppietta decisiva nell’ultima partita vinta 3-0 contro il Venezuela. Attualmente il giocatore milita nelle fila del Barcelona SC. Altra sorpresa del torneo è stato il classe 1999 Nicolàs Schiappacasse, attaccante dell’Uruguay, in prestito al Parma dall’Atletico Madrid, autore di 4 reti nel torneo. Dall’Argentina, il classe 1999 Adolfo Gaich del San Lorenzo si è distinto soprattutto per la tripletta realizzata nella partita col Venezuela. Altri nomi da segnalare sono gli ecuadoregni Alexander Alvarado (classe 1999) e Jordan Rezabala (classe 2000).

Tra le delusioni vanno sicuramente citati i giovani giocatori della compagine brasiliana: uno su tutti il talentino del Santos e prossimo giocatore del Real Madrid Rodrygo, autore solo di 2 gol nel torneo, nella doppietta contro il Venezuela nella prima fase, ma scomparso nelle partite decisive. Score leggermente migliore per un altro nome tanto atteso, Lincoln del Flamengo. Nel torneo è andato a segno 3 volte, di cui 1 sola volta su azione (inutile nella sconfitta 2-3 con l’Uruguay) e 2 su rigore, con la Bolivia e nell’ultima partita con l’Argentina. Altro mezzo flop è il giocatore dell’Inter Primavera Facundo Colidio, chiuso dall’esplosione del compagno di reparto Gaich e dal titolare Romero. Per il giovane argentino solo spezzoni di partita da subentrato e senza andare in rete.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

15€ Bonus Benvenuto Scommesse al Deposito

Fastbet

5€ alla Registrazione + 100%  sul Primo Deposito +10% di Cashback

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Riccardo Tanco

Informazioni sull'autore
Classe 1993, abito nella provincia di Milano. Tifoso dell'Inter. Giocatore preferito: Adriano
Tutti i post di Riccardo Tanco