Spal-Napoli 2-3, voti e pagelle: non bastano 2 gol alla Spal per vincere in casa contro i partenopei

Grande prestazione della neo promossa che però deve arrendersi in casa contro quella che è chiamata “la regola del tre” del Napoli.

 

Record assoluto del Napoli, che arriva a 11 vittorie di fila in campionato con ben 24 gol messi a segno. Una grande percussione della Spal che mette sotto pressione il napoli in differenti occasioni, ma troppo grande in questa partita il terzino sinistro  Faouzi Ghoulam che mette un grande cross sulla testa di Callejon sul 1 a 2 e fa un grandissimo gol cost to cost per 40 metri e poi con quello che non è il suo piede segna. 

Voti

Spal

GOMIS 6.5 – Sale in cattedra nella ripresa, quando tiene in vita le speranze spalline con due interventi superlativi a scapito di Milik e Mertens. Forse il migliore in campo, a dispetto del tris incassato

SALAMON 6 – Un paio di disimpegni errati con il pallone tra i piedi, ma nella ripresa in più di un’occasione mette una pezza con spettacolari ed energici interventi ad un passo dal baratro

VICARI 6 – Prestazione convincente, in difesa tiene botta contro avversari di caratura superiore. Da tenere d’occhio per il futuro

FELIPE 6 – La marea partenopea dei primi minuti lascia presagire il peggio, ma passata la tempesta contiene le offensive avversarie. Almeno fino a quando, acciaccato, è costretto a lasciare il campo (19′ sostituito da VAISANEN 5 – Callejon gli dà il benvenuto in campo sul gol del 2-1)

LAZZARI 5 – Intimidito dalla presenza di Insigne, asfaltato sulla distanza da Ghoulam: non riesce mai ad alzare i giri del suo motore, patisce tremendamente in fase difensiva

SCHIATTARELLA 6.5 – Il bel diagonale rasoterra che trafigge Reina in apertura gli dà entusiasmo per spolmonarsi a tutto campo fino al fischio finale

VIVIANI 6.5 – Da direttore d’orchestra si mette in mostra soltanto a tratti, da specialista dei calci da fermo rischia di rovinare il week-end alla banda di Sarri

MORA 6 – Aria da combattente e polmoni da stacanovista: il suo modo di giocare ne è lo specchio, difficilmente delude (35′ sostituito da RIZZO s.v.)

COSTA 6 – Hysaj è un pessimo cliente, ma lui dà battaglia con cuore e corsa fino all’ultimo minuto di recupero: generoso.

ANTENUCCI 6.5 – Una prima mezz’ora da favola, bella e concreta. Ci mette più che uno zampino sul gol di Schiattarella, poi cala insieme alla squadra con il passare dei minuti

BORRIELLO 5.5 – Comincia facendo un gran lavoro spalle alla porta, ma appena la squadra abbassa il baricentro scompare dal campo (41′ sostituito da PALSOCHI s.v.)

ALL. SEMPLICI 6.5 – La sensazione è che, con quel che ha a disposizione, stia comunque andando oltre ogni più rosea aspettativa: al di là del risultato, questa Spal gioca bene e resta sempre in gara fino alla fine. Azzarda Antenucci dal 1′: ha ragione lui

Napoli

REINA 5 – Ottime nelle uscite, ma non sembra esente da colpe sulla punizione di Viviani.

HYSAJ 6 – Spinge bene nella ripresa dopo un primo tempo opaco.

MAKSIMOVIC 5,5 – Non è ancora entrato nei meccanismi di Sarri. Si riabilita nel secondo tempo dopo una prima frazione dove non convince.

KOULIBALY 6,5 – Solito muro dietro ormai è una sicurezza. Il senegalese è sempre difficile da superare.

GHOULAM 8 – Asfalta la fascia di competenza regalando l’assist a Callejon e andando a siglare la rete della vittoria. Insieme ad Alex Sandro e Kolarov è il migliore esterno del campionato.

ZIELINSKI 5,5 – Prestazione opaca del centrocampista polacco. Da uno con le sue qualità ci aspettiamo ben altro. (70′ MILIK 6 – Entra e il Napoli cambia modulo. Va vicino al gol e poi si infortuna. Speriamo non sia nulla di grave)

DIAWARA 5,5 – Non il solito Diawara in mezzo al campo. Cresce comunque alla distanza.

HAMSIK 6 – Parte bene, sfiora il vantaggio (bravo Gomis) ma poi il calo nel secondo tempo e il cambio per far rifiatare al 61′ (ALLAN 6,5 – Il centrocampista brasiliano vive un momento di forma importante. Entra e cambia il match)

CALLEJON 7,5 – Lo spagnolo è diventato una sentenza. Puntuale sul cross a bacio di Ghoulam.

MERTENS 6 – Il famelico belga rimane stranamente all’asciutto. I suoi movimenti fanno comunque male. (67′ ROG 5,5 – Causa la punizione su cui Viviani pareggia. Deve contenere la sua esuberanza)

INSIGNE 7 – Ha il merito di pareggiarla subito. I suoi ripieghi difensivi sono uno spettacolo.

ALL. SARRI 7 – Sta macinando record su record con una compagine che regala spettacolo ovunque. Legge bene i cambi nella ripresa.