Serie A, squalificati 30° giornata: 5 turni a Pinilla!

Il Giudice Sportivo ha deciso di squalificare per una giornata di campionato Gazzi del Palermo, Jankto dell’Udinese, Kessie dell’Atalanta e Rossettini del Torio, mentre 5 turni di stop per Pinilla del Genoa

Un turno di campionato è concluso, ma continuerà l’ultimo tour de force del calcio italiano fino a metà maggio. Poi, sarà tempo di tirare le somme e delle certezze, dalle quali ricostruire il futuro, sentenze che lasceranno gioia o dolori, grandi risultati o tanti rimpianti.

Nel frattempo, il Giudice Sportivo, Gerardo Mastrandea, coadiuvato da Stefania Ginesio e da Eugenio Tenneriello, rappresentante dell’Associazione Italiana Arbitri, cioè l’AIA, ha ufficializzato le proprie decisioni sugli squalificati della 30° giornata di Serie A, 11° turno del girone di ritorno. 

La prima grande notizia è la squalifica per cinque giornate di Mauricio Pinilla. L’attaccante del Genoa è stato protagonista in negativo nella sconfitta per 5-0 in casa contro l’Atalanta con una doppia ammonizione, che ha poi portato all’espulsione. Ma la decisione è stata presa a causa delle frasi ingiuriose, con tanto di gesto dell’ombrello rivolto all’arbitro, e minacce nei confronti del direttore di gara. Addirittura, il cileno avrebbe colpito con schiaffi il braccio e la mano dell’arbitro. 

Una perdita importante per i liguri, che non potranno contare su di lui nelle partite contro Udinese, che sarà orfana di Jakub Jankto per raggiungimento del numero massimo di cartellini gialli in diffida, Lazio, Juventus, Chievo Verona e Inter, e potrà tornare solo per la terzultima di campionato contro il Palermo, che dovrà fare a meno di Alessandro Gazzi contro il Milan, dopo l’ammonizione ricevuta contro il Cagliari

Sono stati fermati per un turno anche Frank Kessìe dell’Atalanta, che salterà la sfida contro il Sassuolo, e Luca Rossettini del Torino, dopo il pareggio con i friulani, out proprio contro i grifoni. 

Inoltre, l’Inter è stata multata di 3 mila euro per il lancio, da parte dei tifosi, di bottigliette sul terreno di gioco, così come il Napoli, ma in quel caso per la presenza di striscioni con contenuto ingiurioso. Infine, 2 mila euro di ammenda anche per il Pescara per gli insulti dei tifosi nei confronti dell’arbitro. 

Ecco il comunicato ufficiale: 

CALCIATORI ESPULSI
SQUALIFICA PER CINQUE GIORNATE EFFETTIVE DI GARA
PINILLA FERRERA Mauricio (Genoa): per comportamento scorretto nei confronti di un avversario; già diffidato (Quinta sanzione); per aver, al 14° del secondo tempo, dopo la notifica del provvedimento di ammonizione, proferito espressione ingiuriosa accompagnata da un gesto eloquente e plateale del braccio nei confronti del Direttore di gara, nonché, successivamente alla notifica dell’espulsione, per essersi avvicinato all’Arbitro con atteggiamento minaccioso ed intimidatorio, trattenuto a stento da compagni e avversari, colpendo il medesimo con schiaffi sul braccio e sulla mano destra e rivolgendogli altresì espressioni minacciose.
CALCIATORI NON ESPULSI
SQUALIFICA PER UNA GIORNATA EFFETTIVA DI GARA
GAZZI Alessandro Carlo (Palermo): per comportamento scorretto nei confronti di un avversario; già diffidato (Quinta sanzione).

JANKTO Jakub (Udinese): per comportamento non regolamentare in campo; già diffidato (Quinta sanzione).
KESSIE Franck Yannick (Atalanta): per comportamento scorretto nei confronti di un avversario; già diffidato (Quinta sanzione).
ROSSETTINI Luca (Torino): per comportamento scorretto nei confronti di un avversario; già diffidato (Quinta sanzione).

Benito Letizia

Informazioni sull'autore
Direttore di Stadiosport. Giornalista Pubblicista, Laureato in Lettere Moderne e Filologia Moderna presso l’Università Federico II di Napoli. "Il calcio è vita".
Tutti i post di Benito Letizia