Serie B, video gol highlights Cesena-Parma 2-1: Moncini cambia il finale di stagione

Risultato Cesena-Parma 2-1, 40° giornata Serie B: gli ospiti passano in vantaggio, sprecano il raddoppio e, in un finale incredibile, gettano la vittoria alle ortiche facendosi raggiungere e sorpassare nei secondi conclusivi. Il Parma perde così il secondo posto, mentre il Cesena sale al 15° e mette pressione a chi sta dietro.

Fedele sembra affossare i suoi con un autogol sfortunato in apertura di ripresa, ma, tra il minuto 86 e il 96, Moncini piazza una clamorosa doppietta che cambia i destini di entrambe le squadre.

Cronaca Cesena-Parma 2-1, 40° giornata Serie B

Il primo tempo è estremamente equilibrato e di occasioni se ne vedono ben poche: il Cesena inizia meglio e nel giro di un minuto, tra il 6° e il 8°, imbastisce tre azioni pericolose nell’area del Parma, due delle quali ad opera di Laribi, che prima prova la conclusione da dentro l’area, ma conclude debolmente, e poi prova un cross che nessuno riesce ad intercettare. In mezzo ai due tentativi fatti dal trequartista italo-marocchino, segnaliamo anche un colpo di testa di Fedele che finisce sul fondo.

Il Parma, che nei primi minuti aveva provato a rendersi pericoloso con un tiro da distanza siderale di Ceravolo terminato oltre la traversa, si rivede a partire dalla metà della prima frazione: al 23° Barillà prova di testa sugli sviluppi di un corner senza tuttavia trovare lo specchio e al 34° Dezi cerca la conclusione dalla destra, ma ottiene solo un altro calcio d’angolo.

Al 37° Fedele batte Frattali di testa su cross di Jallow, ma Fourneau annulla per offside. Subito dopo ci prova Ciciretti, ma conclude troppo centralmente. La più grande chance dei primi quarantacinque minuti è di marca romagnola e ce l’ha Kupisz, che scambia con un compagno, salta Barillà e, entrato in area dalla destra, tira a botta sicura trovando la determinante deviazione di Di Cesare, che devia in corner sventando il pericolo. La prima frazione si chiude sostanzialmente qui.

Il Parma rientra in campo con maggiore aggressività e, dopo aver sfiorato il gol con un tiro di controbalzo di Barillà respinto in corner da Fulignati, trova il vantaggio al 56°: Ciciretti batte il calcio d’angolo e Fedele, nel tentativo di anticipare Ceravolo, batte il suo portiere realizzando una sfortunata autorete.

Trovata la rete del vantaggio, gli ospiti si mettono ad amministrare il risultato, mentre i padroni di casa cambiano pelle e, tramite sostituzioni, diventano più offensivi. La partita si fa ancora più intensa e al 70° minuto, mentre i bianconeri protestano per un presunto fallo in area di Di Cesare su Moncini, il neo entrato Insigne sfiora il raddoppio in contropiede andando a colpire il palo con un sinistro angolatissimo.

A questo punto, il Cesena, imbottito di giocatori offensivi, si getta all’attacco alla ricerca del pareggio, ma le migliori occasioni sono sempre del Parma, che sfiora nuovamente il raddoppio con Barillà, che per poco non provoca un’autorete di Suagher con un insidioso cross in area, e poi con l’altro neo entrato Frediani, che prova un tiro a giro che esce di un soffio.

All’86° arriva, inaspettato e meritato, il pareggio dei padroni di casa con Moncini, che risolve una carambola in area con un diagonale di sinistro che non lascia scampo a Frattali. Il gol smorza gli entusiasmi del Parma, che in maniera alquanto confusionaria, si riversa all’attacco per cercare il gol del 2-1, ma i bianconeri si difendono bene.

Al minuto 89 Kupisz commette un brutto fallo su Di Cesare e viene espulso, costringendo il Cesena a giocare il finale di partita in inferiorità numerica. Quello che sembra un vantaggio per il Parma, però, non si rivela tale perché i padroni di casa non lasciano varchi e al 96° minuto, ultimo dei minuti di recupero concessi dall’arbitro, trovano addirittura il gol della vittoria: Dalmonte crossa in mezzo e Moncini insacca da due passi facendo esplodere il “Manuzzi“. Il match si conclude con un gol divorato da Scavone, che manca la porta da pochi passi al 97°. Dopo quest’ultima chance, tra la disperazione dei parmensi e la gioia dei cesenati, si conclude la sfida.

Migliori in campo Moncini (8), che entra a ripresa inoltrata e cambia la stagione dei suoi con due zampate da attaccante vero, e Di Cesare (7), che crolla nel finale dopo una sfida da combattente in cui ha messo più volte una pezza. Male Jallow (5), abulico e svogliato, e male anche Di Gaudio (5), che non accelera mai e non crea pericoli.

Tabellino Cesena-Parma 2-1, 40° giornata Serie B

Cesena (4-4-1-1): Fulignati; Perticone (74° Chiricò), Suagher, Scognamiglio, Donkor; Fedele (60° Dalmonte), Schiavone, Kupisz, Vita; Laribi; Jallow (60° Moncini). Allenatore: Castori

Parma (4-3-3): Frattali; Gazzola, Iacoponi, Di Cesare, Gagliolo; Dezi, Scavone, Barilla; Ciciretti (68° Insigne), Ceravolo (80′ Calaiò), Di Gaudio (72° Frediani). Allenatore: D’Aversa

Arbitro: Fourneau

Marcatori: 56° aut. Fedele, Moncini 86° e 96°

Ammoniti: Ciciretti, Suagher, Laribi, Insigne, Di Cesare, Scavone, Moncini

Espulsi: 89′ Kupisz

Video gol highlights Cesena-Parma 2-1, 40° giornata Serie B

Ludovico Maiorana

Informazioni sull'autore
Sono Ludovico Maiorana, ho 34 anni e sono di Barcellona Pozzo di Gotto. Sono laureato in Scienze Storiche e scrivo per Stadiosport.it.
Tutti i post di Ludovico Maiorana