Serie B, top e flop 37° giornata: Palombi e Minelli super, Arrighini imprendibile, Radunovic la combina grossa

Ascoli-Brescia 0-0: un pareggio inutile che non mette al riparo le due squadre, anzi le inguaia ulteriormente. Ai punti avrebbero meritato i bianconeri, ma Minelli è stato fenomenale. Migliori in campo Cassata (7), sempre preciso nell’impostazione, e Minelli (8), di cui si è parlato prima. Male Giorgi (5) e Mauri (4.5): sbagliano gol già fatti, e inoltre il capitano degli ospiti è sempre in ritardo su ogni pallone.

Avellino-Cesena 1-1: anche questo è un pareggio che serve a poco, anche se l’Avellino è ora a +6 dalla zona playout. Ardemagni porta in vantaggio gli irpini, ma Laribi trova il pareggio con un tiro non irresistibile che Radunovic smanaccia malamente facendo entrare la palla in rete. Bene D’Angelo e Laribi (6.5 per entrambi), il primo per la consueta grinta e per un salvataggio sulla linea e il secondo per il gol e l’efficiente direzione del centrocampo. Male Radunovic e Panico (5 per tutti e due): il primo fa delle buone parate, ma toglie due punti ai suoi con una brutta papera; il secondo parte bene, ma si perde presto.

Bari-Verona 0-2: Pazzini e Bruno Zuculini regalano agli scaligeri vittoria e secondo posto. Il Bari, pur giocando con l’uomo in più per lunghi tratti, non incide mai e resta fuori dalla zona playoff, comunque ancora alla portata. Bene Martinho (6), l’unico che non perde la dignità, e Pazzini (7), che segna il 23° gol stagionale. Male Ferrari e Parigini (4 per entrambi): giocano abbastanza male e si beccano anche un rosso ciascuno per interventi evitabili.

Cittadella-Carpi 4-1: disastro senza appello per gli emiliani, travolti e buttati fuori dalla zona playoff. Arrighini, Valzania e i rigori trasformati da Paolucci e Iori vanificano il momentaneo vantaggio ospite siglato da MbakoguArrighini superstar del match (8) grazie a gol, assist e rigore procurato. Lasagna (6.5) è uno dei pochi a salvarsi tra gli ospiti per l’impegno e la voglia che mette al momento del suo ingresso in campo. Male Gagliolo (5), sempre impreciso ed espulso nel finale. Nessuna insufficienza tra i veneti.

Latina-Spal 1-2: i gol di Bonifazi ed Antenucci rimontano l’iniziale rete pontina siglata da Corvia e valgono la quasi matematica certezza che l’anno prossimo la Spal sarà in A. Latina sempre penultimo, invece, a -7 dalla zona playout, e quasi condannato. Migliori in campo Corvia ed Antenucci (6.5 per tutti e due), spietati in zona gol. Male De Vitis (5.5), spesso in ritardo e, paradossalmente, Bonifazi (5); è vero che segna un gol importantissimo, ma in difesa sbaglia molto e si fa anche buttare fuori ingenuamente durante la ripresa sul risultato di parità, rischiando di compromettere tutto.

Spezia-Entella 2-0: Migliore e Pulzetti mandano i padroni di casa al posto, mentre gli ospiti scendono all’. Partita super di Migliore (7), per il gol e la prestazione grintosa, nonché per la precisione offerta. Bene anche Tremolada (6.5), unico dei biancocelesti a rendersi pericoloso. Male Ammari (5), oggi invisibile. Nessuna insufficienza nemmeno tra gli spezzini.

Ternana-Frosinone 2-0: Palombi abbatte i ciociari e gli umbri agganciano il Brescia in zona playout. Frosinone sfortunato, ma complessivamente negativo, e graziato da Avenatti, che sbaglia un rigore. Benissimo Palombi (8): la Ternana è sempre più sua. Bene Mokulu (6), pericoloso per due volte, ma poco cattivo. Male Avenatti (5), nervoso, sfortunato ed impreciso. Becca un giallo inutile che gli costerà una squalifica. Male anche Maiello (4.5), che non dà qualità al centrocampo giallazzurro.

Pro Vercelli-Salernitana 0-0: partita bella, piemontesi attivi e vicini al gol in alcune circostanze e campani spenti. Due gol giustamente annullati, uno a Minala e l’altro a Comi. Migliori in campo Luperto (7), bravo a limitare Coda, e Gomis (6.5), sempre efficace tra i pali.

Trapani-Pisa 1-0: un gol di Citro al 92° fa esplodere il “Comunale” e porta i siciliani fuori dalla zona playout. Un vero miracolo quello compiuto da Calori da gennaio a oggi. Pisa asfittico come sempre e desolatamente ultimo, ben lontano dalla salvezza. Se non segni, puoi anche avere la miglior difesa, ma non vai da nessuna parte. Citro (7.5) e Ujkani (7) sono i migliori in campo: il primo gioca solo 25 minuti e segna il gol che vale una stagione, mentre il portiere dei toscani limita il passivo compiendo un gran numero di parate. Male Manconi e Masucci (5), assenti ingiustificati.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Ludovico Maiorana

Informazioni sull'autore
Sono Ludovico Maiorana, ho 33 anni, quasi 34, e sono di Barcellona Pozzo di Gotto. Sono laureato in Scienze Storiche e scrivo per Stadiosport.it.
Tutti i post di Ludovico Maiorana