Serie B: probabili formazioni Vicenza-Salernitana, classifica medio-bassa

Sarà una sfida da classifica medio-bassa quella che aprirà la 25^ giornata-4^ del girone di ritorno- del campionato di Serie B. Allo stadio Romeo Menti si affrontano il Vicenza di Pierpaolo Bisoli e la Salernitana di Alberto Bollini.

I padroni di casa si trovano attualmente alla 16esima posizione a quota 27 punti-alla pari di Brescia e Cesena-una sola lunghezza sotto i campani, in 13esima posizione in solitaria a quota 28 punti.

I veneti arrivano a questa sfida con 23 disponibili ma con qualche defezione. Mancherà ancora il portiere titolare Benussi, per il noto problema alla caviglia, probabilmente ancora una volta sarà rimpiazzato da  Vigorito, disponibile nonostante sia sofferente al bacino. Recuperati i terzini, D’Elia a sinistra e Pucino a destra, al centro della difesa Zaccardo sostituirà l’infortunato Esposito al fianco di Adejo. A centrocampo gli indisponibili Signori ed Urso saranno probabilmente rimpiazzati da Gucher e Rizzo,  là davanti Bellomo Orlando e Giacomelli dovrebbero stare dietro all’unica punta che potrebbe essere un Ebagua non del tutto in forma –l’alternativa sarebbe De Luca.

Gli ospiti si presentano a questa sfida con diversi problemi di organico, che han costretto Bollini a cambiare modulo. Il tecnico vicentino potrebbe quindi fare di necessità virtù, rispolverando un modulo a lui caro, 4-3-3 con Bittante terzino destro-al posto dell’infortunato Perico, al centro della difesa l’assenza di Della Rocca sarà sopperita da uno fra Zito e Minala-quest’ultimo favorito-con anche l’alternativa del giovane ghanese Odjer, anche se è improbabile un suo impiego dal primo minuto. In cabina di regia rientra dalla squalifica il brasiliano Ronaldo Pompeu da Silva, forte delle ultime sbalorditive prestazioni contro Spezia e Verona.  Nessuna novità invece nel reparto avanzato, con Rosina-acciaccato ma disponibile- ed Improta alfieri del bomber Coda, mentre Alfredo Donnarumma, acciaccato, partirà nuovamente dalla panchina.

Vicenza (4-2-3-1) Benussi; D’Elia, Zaccardo, Adejo, Pucino; Rizzo, Gucher; Orlando, Bellomo, Giacomelli; Ebagua.

Salernitana (4-4-3): Gomis; Bittante, Schiavi, Bernardini, Vitale; Busellato, Ronaldo, Minala; Rosina, Coda, Improta. 

Un po di statistiche.

Padroni di casa reduci dalla bruciante sconfitta di Bari (2-1), ancora a secco di vittorie nel girone di ritorno-3 pareggi e la sconfitta appena citata negli ultimi 4 turni-ultimo successo alla 20^ giornata, il 24 Dicembre, 2-0 casalingo contro il Cittadella.

Campani reduci dal pareggio casalingo senza gol contro il Novara, ultimo successo alla prima di ritorno, 1-0 casalingo sullo Spezia.

La gara di andata ha visto i veneti-allora allenati da Franco Lerda-espugnare l’Arechi per 2-3 contro i campani-allora allenati da Giuseppe Sannino.

Esistono 16 precedenti veneti tra i due club, 11 vittorie dei padroni di casa, 1 sola per i campani, 4 pareggi.

Entrambe senza gol le ultime 2 sfide al Menti.

Ultima vittoria dei padroni di casa il 29 Marzo 2009, 2-0.

Unico trionfo campano addirittura risalente al 6 Novembre 1949, 1-3.

 

Salvatore Sabato

Informazioni sull'autore
Laureando in chimica industriale. Da sempre devoto alla cultura e al sapere. In generale, sapere, qualunque cosa, ritengo sia sempre importante. Una grande passione per il giornalismo. Anche - ma non solo - sportivo. Fiero di collaborare ormai da tempo a questo progetto.
Tutti i post di Salvatore Sabato