Serie B, Carpi-Venezia 0-0: tanta noia e un punto per entrambe le squadre

Nessun gol, quasi nessuna emozione e un punto ciascuno: in estrema sintesi, Venezia-Carpi. A parte un’occasione avuta dai padroni di casa, le due squadre non hanno mai dato l’impressione di volersi superare e hanno dato vita ad una partita di rara bruttezza che non cambia la loro classifica: gli emiliani restano noni a 48 punti e i veneti rimangono ottavi a 50.

Il primo tempo è noioso e senza azioni degne di nota. Colombi e Vicario sono spettatori non paganti di una gara bloccata in cui nessuna delle due squadre trova un guizzo o un’idea e i vari tiri che vengono tentati si perdono sul fondo o vengono ribattuti dai difensori. I reparti arretrati delle due squadre non devono mai impegnarsi più di tanto a causa della scarsa vene delle punte e dei giocatori qualitativamente più forti tra i ventidue in campo. Il duplice fischio dell’arbitro Saia al termine del 45° minuto è un sollievo per i tifosi, che sperano in una ripresa più divertente.

Al 54° minuto Vicario deve impegnarsi per la prima volta su un colpo di testa di Melchiorri, in realtà non granché pericoloso, ma almeno si vede un’azione d’attacco. Al 68° arriva un’occasione da rete per i padroni di casa: Brosco svetta bene su corner e colpisce, ma il pallone va di poco a lato. Sei minuti dopo il Carpi è di nuovo all’attacco e sfiora nuovamente la rete con una bella azione iniziata da un cross di Concas e proseguita con lo scarico di Garritano e la conclusione di prima intenzione di Verna che viene sventata da Modolo, che si frappone tra palla e portiere e allontana. Nonostante i cambi, i ritmi non si alzano mai e la partita prosegue noiosamente fino al triplice fischio finale. Il pareggio, alla fine, va bene a tutti.

TABELLINO:

Carpi (3-5-1-1): Colombi; Poli, Brosco, Ligi; Calapai (83′ Bittante), Jelenic (64′ Concas), Mbaye, Garritano, Pachonik; Pasciuti (69′ Verna); Melchiorri. Allenatore: Calabro

Venezia (3-5-2): Vicario; Cernuto, Modolo, Domizzi; Frey, Falzerano, Stulac, Fabiano (56′ Pinato), Garofalo; Geijo (83′ Marsura), Litteri (46′ Zigoni). Allenatore: Inzaghi

Arbitro: Saia

Ammoniti: Mbaye, Pasciuti, Frey, Cernuto

 

Ludovico Maiorana

Informazioni sull'autore
Sono Ludovico Maiorana, ho 34 anni e sono di Barcellona Pozzo di Gotto. Sono laureato in Scienze Storiche e scrivo per Stadiosport.it.
Tutti i post di Ludovico Maiorana