Serie B, arbitri 37° giornata: derby affidato a Pezzuto, Abbatista per Livorno-Carpi

Sabato pomeriggio inizierà la penultima giornata del campionato cadetto, al termine della quale si dovrebbero avere verdetti da entrambe le zone della classifica.

Alle 15 il Palermo si giocherà l’ultima chance di concorrere alla promozione diretta in casa di un Ascoli tranquillo e che potrebbe ancora entrare nei playoff, ma in linea teorica. Un’eventuale sconfitta dei rosanero manderebbe matematicamente in A in Lecce, che osserverà il turno di riposo, e metterebbe a rischio anche il loro terzo posto per il quale è in corsa il Benevento.

I sanniti hanno probabilmente un turno agevole dovendo affrontare il Padova, ma i veneti hanno ancora una residua speranza di evitare la retrocessione diretta e giocarsi tutto ai playoff, ma è difficilissimo, poiché oltre a fare un’impresa al “Vigorito” gli uomini di mister Centurioni devono sperare nelle sconfitte interne del Venezia contro il Pescara, a caccia di punti per consolidare la propria posizione nei playoff, e del Foggia contro il Perugia, che in zona playoff deve invece rientrare.

Una delle sfide più importanti è il derby tra Cittadella e Verona: guidati dal nuovo tecnico Aglietti, gli scaligeri devono tornare alla vittoria per non rischiare di essere tirati giù dalla top eight dal Cittadella stesso e dallo Spezia, che ha solo due punti di ritardo e un impegno apparentemente più agevole con il Crotone praticamente salvo.

A Cremona si disputerà un altro derby estremamente interessante tra i grigiorossi e il Brescia già promosso: i padroni di casa sono riusciti nell’impresa di insediarsi all’ottavo posto e non vorranno di certo lasciarlo e cercheranno di battere un avversario che potrebbe scendere in campo in versione balneare, ma comunque desideroso di provare a battere qualche altro record.

In zona salvezza, infine, due sfide delicate: la prima è quella tra Salernitana e Cosenza, che mette di fronte una squadra campana che, a causa del rendimento disastroso avuto nell’ultimo mese è passato dalla possibilità di acciuffare un posto nei playoff al rischio di retrocedere; i tre punti di vantaggio potrebbero sembrare molti, ma una sconfitta contro i tranquilli calabresi, salvi e soddisfatti, e il contemporaneo successo del Livorno quartultimo a -3 sul Carpi, nell’identica situazione del Padova, potrebbero cambiare completamente la fisionomia dei bassifondi.

Ascoli-Palermo: Fourneau

Cremonese-Brescia: Nasca

Spezia-Crotone: Marinelli

Venezia-Pescara: Piccinini

Cittadella-Verona: Pezzuto

Benevento-Padova: Maggioni

Livorno-Carpi: Abbattista

Salernitana-Cosenza: Guccini

Foggia-Perugia: Di Paolo

Ludovico Maiorana

Informazioni sull'autore
Sono Ludovico Maiorana, ho 33 anni, quasi 34, e sono di Barcellona Pozzo di Gotto. Sono laureato in Scienze Storiche e scrivo per Stadiosport.it.
Tutti i post di Ludovico Maiorana