Serie B, 1° giornata: Foggia e Cittadella a valanga, Cosenza stoppato sul più bello

Ascoli-Cosenza 1-1: Maniero illude i bruzi, tornati ad assaporare aria di B dopo ben 15 anni, ma Brosco li riporta alla realtà pareggiando il conto al 95° minuto. Alla fine il pareggio è giusto se consideriamo che i marchigiani, specie nel primo tempo, si sono resi maggiormente pericolosi, ma anche il Cosenza ha avuto le sue chances, ad esempio un tiro da centrocampo di Maniero che per poco non beffa Perucchini; nella ripresa la pressione dell’Ascoli aumenta e, dopo aver rischiato su una spettacolare rovesciata di Tutino respinta ancora dal proprio portiere, i bianconeri trovano il pari.

Cittadella-Crotone 3-0: Finotto fa l’assistman e manda in rete Scappini ad inizio primo tempo e Schenetti nei primi minuti della ripresa; Strizzolo chiude poi i conti nel finale di gara. Cordaz e un po’ di imprecisione hanno fatto sì che il risultato fosse meno pesante, ma il Cittadella di stasera è stato straripante, mentre l’avversario si è arreso quasi subito e raramente ha creato pericoli. L’espulsione di Golemic a dieci minuti dal termine è stata il segnale della resa definitiva.

Foggia-Carpi 4-2: i pugliesi dovevano iniziare subito bene per scalare la montagna degli otto punti di penalizzazione e la prima gara ha rispettato le attese. Il Carpi, svegliatosi tardi, non ha saputo giocare come al solito e il fatto di subire tre gol da ben tre difensori, Tonucci, Camporese e Loiacono (due assist di Kragl, che inizia da dove aveva finito), non è certo un segnale incoraggiante. Come non lo è il quarto gol realizzato da Cicerelli. Mokulu e Jelenic, all’improvviso, riaprono il match, ma ormai è troppo tardi per ogni tentativo di rimonta.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Ludovico Maiorana

Informazioni sull'autore
Sono Ludovico Maiorana, ho 33 anni, quasi 34, e sono di Barcellona Pozzo di Gotto. Sono laureato in Scienze Storiche e scrivo per Stadiosport.it.
Tutti i post di Ludovico Maiorana