Serie A, Napoli-Juventus 2-1: le dichiarazioni di Allegri

Massimiliano Allegri

Una brutta prestazione, simbolo di un inizio di stagione veramente negativo. Non può essere soddisfatto Max Allegri della sua Juve dopo la sconfitta a Napoli, ma la sua analisi ai microfoni di Sky Sport è piuttosto lucida:

Crede sia mancata la personalità?
“Il Napoli ci ha fatto male in ripartenza, su diverse palle perse da parte nostra. Abbiamo fatto il massimo, sbagliando un paio di occasioni, poi Insigne e Higuain sono stati bravi. Siamo in difficoltà, ma il campionato è lungo. La Juventus non dovrebbe avere 5 punti, ma la realtà è questa. Il calcio è bestiale, oggi abbiamo preso due gol su due palle perse da parte nostra. Rientrerà qualcuno, avrò più scelte, ma stasera non posso dir nulla ai ragazzi”.

Per quale motivo Hernanes schierato come regista?
“Ho scelto così perché Lemina serviva maggiormente come interno destro, Hernanes come regista la reputavo la soluzione migliore. In quel ruolo migliorerà, poi con Marchisio avrò più cambi. Per stasera questa è stata la mia scelta”.

Stasera è mancata l’intensità in alcune zone del campo?
“Credo sia stato un match giocato alla pari da questo punto di vista, ma alcuni nostri giocatori sono più tecnici che fisici. In Europa potremmo essere avvantaggiati, essendo gare da dentro-fuori. In Italia invece è diverso, ma non abbiamo fatto una brutta partita stasera”.

La Juventus lotterà per lo Scudetto?
“Torneremo in alto, non so se vinceremo. Ci proveremo, poi con i rientri degli infortunati avremo più possibilità. Dovremo uscire dalle difficoltà, certe annate vanno in un certo modo. Anche un corner può cambiare la storia di una partita”.

Benito Letizia

Informazioni sull'autore
Direttore di Stadiosport. Giornalista Pubblicista, Laureato in Lettere Moderne e Filologia Moderna presso l’Università Federico II di Napoli. "Il calcio è vita".
Tutti i post di Benito Letizia