Serie A 2019-20, verdetti ufficiali: Juventus campione, Milan ai preliminari di EL, Lecce retrocesso. Immobile capocannoniere e record, Luis Alberto assist-man

Si è concluso ieri il campionato di Serie A 2019-20, con i risultati di Genova e Lecce che hanno sancito la retrocessione in Serie B dei salentini a beneficio del “Grifone” di Nicola, che invece è riuscito a salvarsi. Andiamo a vedere quali sono stati i verdetti complessivi di questo campionato che si è rivelato uno dei più equilibrati degli ultimi anni.

Serie A
Logo della Serie A, fonte pagina “Facebook” ufficiale della medesima competizione

Serie A 2019-20: Juventus campione d’Italia, Lazio in Champions e Milan torna in Europa

Nonostante la prima Juventus targata Sarri abbia infatti vinto lo Scudetto per la nona volta di fila, lo ha fatto in maniera più “sudata” del previsto, conquistando il titolo a sole due giornate dalla fine e facendo registrare uno strano record negativo: è infatti la sola squadra ad aver vinto il campionato senza avere nè il miglior attacco, (appannaggio dell’Atalanta), nè la miglior difesa (appannaggio dell’Inter). Inoltre, la truppa Sarri non ha avuto neanche il pregio di far registrare il minor numero di sconfitte. In un campionato anomalo anche per via del lockdown, la Lazio è stata una delle sorprese più liete, rimanendo in lizza per lo Scudetto sino alla pausa, per poi registrare un tracollo a tratti inspiegabile nelle ultime giornate. Fatto sta che la squadra di Inzaghi torna in Champions dopo cinque anni di assenza e lo fa insieme alla confermata Atalanta di Gasperini, quarta a soli cinque punti dalla Juventus.

È un campionato che riporta in Europa tutte le “grandi” del nostro calcio a cominciare dal Milan, che torna in Europa League, seppure dalla porta di servizio dei preliminari. Europa League che vedrà protagoniste, al netto di un successo nelle rispettive competizioni internazionali, anche Roma e Napoli, con gli azzurri che sono un po’ la delusione di questa stagione, ma si sono mostrati in ripresa dopo la “cura” Gattuso.

Chiude il cerchio dei verdetti il lotto delle squadre retrocesse, con Spal e Brescia mai in grado di lottare davvero per la permanenza, e il Lecce punito all’ultima giornata dopo la sconfitta patita per mano del Parma. I salentini salutano così la massima serie dopo appena un anno con la difesa peggiore d’Europa (85 reti subite).

Immobile e Luis Alberto la coppia d’oro della Lazio

Dicevamo della Lazio: se la squadra biancoceleste ha fatto così bene è anche grazie alle reti di Ciro Immobile, capocannoniere con 36 gol, e agli assist di Luis Alberto, uomo chiave con il maggior numero di passaggi vincenti riusciti (ben 15). Numeri che sono valsi ad Immobile la “Scarpa d’oro” oltre che la possibilità di eguagliare il record di maggior numero di reti messe a segno in un singolo campionato stabilito da Higuain nel 2016. Una stagione fantastica che il campione biancoceleste ha voluto celebrare festeggiando con i propri familiari.