Seria A, moviola 16° giornata: Genoa penalizzato, giusto il rigore per il Milan

Dal punto di vista arbitrale, la sedicesima giornata è stata molto positiva. Nel complesso, le partite sono state dirette bene e nessuna squadra può definirsi defraudata. L’unica vera recriminazione è quella del Genoa, che si è visto negare un rigore solare per un contatto fra Miranda e Laxalt. Valeri fa proseguire l’azione ma il fallo è evidente. Il risultato era 1-0 per l’Inter e poco dopo è arrivato il raddoppio di Brozovic, la partita forse sarebbe potuta cambiare.

Genoa

All’Olimpico, Mazzoleni sfodera una prestazione di alto livello. Giusto concedere il rigore al Milan, perchè il portiere della Roma travolge Lapadula. Il rigore è ineccepibile e l’arbitro fa bene anche a non ammonire Szczesny perchè la palla va verso l’esterno e non si può parlare di chiara occasione da gol. L’unico dubbio è sulla mancata espulsione di Paletta, che a protezione del corpo alza il gomito su El Sharaawy. L’episodio è al limite, non c’è la volontà di fare fallo ma il braccio è comunque alto. Espellere Paletta non sarebbe stata una decisione assurda.

Nessun errore evidente in SampdoriaLazio, anche se la Sampdoria recrimina per un fallo da rigore di Wallace su Schick. Follia Parolo allo scadere, avrebbe meritato il rosso anzichè il giallo. Nel complesso però, la direzione di gara merita la sufficienza.