SBK, Althea BMW Racing: in Thailandia a caccia di punti pesanti

Il team Althea BMW Racing sbarca in Thailandia con l’obiettivo di far meglio rispetto alla prova inaugurale di Phillip Island, dove Torres ha colto un 7° posto ed un ritiro, mentre Reiterberger è giunto 12° e 13°. La fiducia c’è, anche perchè lo scorso anno Buriram riservò al duo BMW la top-10 (Reiterberger, in Gara-1, giunse 5°).

Jordi Torres, Althea BMW Racing, in azione a Phillip Island (foto da: althearacing.com)

Queste le impressioni dei due piloti, a partire da Jordi Torres: “In teoria, il circuito di Buriram è uno dei meno ostici per noi. Grazie  alle informazioni che abbiamo raccolto l’anno scorso, spero saremo in grado di fare due belle gare in questo weekend. La pista mi piace e sono fiducioso, anche se non è mai facile correre con un tale caldo e con un tasso di umidità così elevato“.

Così Markus Reiterberger: “Non vedo l’ora che cominci questo weekend, essendo andato molto bene qui l’anno scorso. La pista mi piace molto, è divertente. Spero di riuscire a trovare in fretta un buon set up per la mia moto, che mi consenta di guidare come meglio preferisco e di poter frenare forte come piace a me. Penso che potrà essere un weekend positivo se riusciremo a mettere in pratica quanto imparato a Philip Island“.

Gianluca Zippo

Informazioni sull'autore
Laureato in Giurisprudenza alla Federico II di Napoli. Malato di Formula 1 e calcio, seguo anche la MotoGP e la NBA.
Tutti i post di Gianluca Zippo