Sassuolo-Roma 1-3, Voti E Pagelle: Dzeko come Bati, Defrel uomo ovunque. Male Strootman e Lirola

La Roma ha superato con brillantezza l’esame Sassuolo nel turno infrasettimanale di Serie A vincendo 3-1 dopo un primo tempo iniziato non proprio benissimo (quasi a freddo è infatti arrivato il vantaggio di Cannavaro) ma uscendo alla distanza anche in virtù dell’evidente calo fisico dei ragazzi di Eusebio Di Francesco e restando a soli due punti dalla Juventus capolista.

Fonte Foto: Gazzetta
Fonte Foto: Gazzetta

La notizia che senza dubbio annulla la gioia per il successo è il grave infortunio a Florenzi: rottura del legamento crociato anteriore per lui e tempi di recupero compresi tra i quattro e sei mesi come di norma in questi casi. Grande protagonista della serata del Mapei Stadium ancora una volta Edin Dzeko, sempre più dentro questa Roma e capocannoniere della Serie A con dieci gol in altrettante partite. 

TABELLINO
 
SASSUOLO (4-2-3-1): Consigli; Gazzola (dal 28’ s.t. Lirola), Cannavaro, Acerbi, Peluso; Mazzitelli, Pellegrini; Positano, Defrel, Adjapong (dal 34’ s.t. Ricci); Matri (dal 18’ s.t. Biondini). (Pomini, Pegolo, Antei, Iemmello, Sensi, Terranova, Duncan, Dell’Orco, Ragusa). All. Di Francesco.
 
ROMA (4-2-3-1): Szczesny; Florenzi (dal 40’ s.t. Totti), Manolas, Fazio, Emerson; De Rossi, Strootman (dal 25’ s.t Paredes); Salah, Nainggolan, El Shaarawy (dal 34’ s.t. Rudiger); Dzeko. (Lisbona, Alisson, Juan Jesus, Iturbe, Gerson, Grossi, Soleri). All. Spalletti.
 
RISULTATO FINALE 1-3
(primo tempo 1-0)
MARCATORI: Cannavaro (S) al 12’ pt; Dzeko (R) al 12’ e al 31’ su rigore, Nainggolan (R) al 33’ s.t.
 
ARBITRO: Damato di Barletta.
NOTE: ammoniti Mazzitelli, Pellegrini e Lirola per gioco scorretto. Tiri in porta 3-8 (due traverse). Tiri fuori 5-6. Angoli 4-9. In fuorigioco 0-3. Recuperi: 2’ pt, 5’ st.
 
MIGLIORI
 
Dzeko: 10 gol in 10 partite, eguagliato Batistuta nell’anno dello Scudetto. Pare non volersi fermare più l’attaccante bosniaco dopo le delusioni e le critiche della passata stagione e lo sa bene anche Spalletti che ha ammesso come l’ex centravanti del City è ormai un elemento imprescindibile di questa Roma. Mette al servizio la sua qualità al servizio della squadra ma si trasforma in killer davanti a Consigli, prendendosi anche la responsabilità di calciare il calcio di rigore del sorpasso. La sua intesa con Salah è strepitosa, uno dei maggiori punti di forza della squadra capitolina in questo periodo. 
 
Defrel: Davvero non si può rimproverare nulla all’attaccante neroverde che gioca una partita di grandissimo sacrificio (esemplificativa la rincorsa e il conseguente salvataggio sulla linea sul tocco di punta di Salah destinato al gol). Nei primi minuti prova a pungere anche in zona gol, dove lui ovviamente si trova maggiormente a suo agio, ma Szczesny si fa trovare pronto in un paio di occasioni. 
 
Nainggolan: In netta ripresa rispetto alle ultime uscite in cui va detto era stato costretto a scendere in campo non al 100% della condizione. Sta pian piano abituandosi al nuovo ruolo che Spalletti gli ha ritagliato (trequartista) e lo dimostra la traversa del primo tempo e il gol che chiude il match nella ripresa, rete arrivata dopo aver seguito l’azione iniziata velocemente da El Shaarawy. Bravissimo nel difendere i palloni che gli arrivano in verticale dai registi e trasformare l’azione in offensiva. 
 
PEGGIORI
 
Strootman: Non è la solita lavatrice olandese. L’ex Psv non è ancora al top e Spalletti è costretto a sostituirlo nel secondo tempo con Paredes che in questo momento è molto più in palla non soltanto perchè libera De Rossi da compiti di impostazione ma perchè entra con sempre maggiore continuità nelle azioni offensive della squadra. 
 
Lirola: Di Francesco si sarà pentito di averlo fatto entrare in campo al posto di Gazzola. Commette subito una disattenzione regalando palla a Dzeko e proprio sull’attaccante avversario commette un’ingenuità evidente che causa il penalty. Distratto. 
 
Adjapong: Il ragazzo è molto giovane ed ha sicuramente qualità importanti, probabilmente non è stato il peggiore in assoluto visto la frequenza con cui prova a mettere in difficoltà i terzini della Roma, ma deve assolutamente migliorare nella precisione sotto porta e nelle decisioni nei momenti clou dell’azione. Avrà senza dubbio modo di rifarsi. 

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

15€ Bonus Benvenuto Scommesse al Deposito

Fastbet

5€ alla Registrazione + 100%  sul Primo Deposito +10% di Cashback

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Dario Camerota

Informazioni sull'autore
Laureando in Giurisprudenza e da sempre grande appassionato di calcio. Tifosissimo della Roma
Tutti i post di Dario Camerota