Sassuolo-Milan 0-2, voti e pagelle: Suso fa la differenza, Kessié in crescita. Kalinic e Calhanoglu fuori dal gioco

I rossoneri rilanciano le loro ambizioni, andando a vincere in casa di un Sassuolo poco incisivo. Il successo della squadra di Montella porta il segno di Romagnoli e Suso, ma bene anche il giovane centrocampista ivoriano, continuano invece a deludere il turco e l’ex viola.

Il Milan vince in casa del Sassuolo, rilanciando le proprie ambizioni di classifica, grazie a questo successo i rossoneri sfrutteranno la sosta per preparare al meglio la difficile trasferta contro il Napoli. Restando alla sfida del Mapei Stadium, si è visto un buon Milan contro un Sassuolo poco incisivo, che non ha mai impensierito seriamente la retroguardia rossonera.

Alla fine i ragazzi di Montella vincono per 0-2 con una rete per tempo, firmate da Romagnoli e Suso, ed è proprio quest’ultimo a confermarsi l’uomo in più dei rossoneri. Nell’undici titolare milanista, da segnalare l’ottima prova del giovane Kessié, il quale ha mostrato segnali importanti di crescita, con progressioni e suggerimenti per i compagni, stesso discorso vale anche per Bonucci, tornato titolare in campionato dopo la squalifica, che pare lo abbia rigenerato.

Le note stonate in casa Milan sono rappresentate da Calhanoglu e Kalinic, entrambi fuori dal gioco, specie l’attaccante croato, apparso in difficoltà nel ruolo di unica punta. Tra le fila del Sassuolo, bene soltanto Politano, l’unico dei neroverdi ad aver provato a impensierire Bonucci e compagni.

VOTI E PAGELLE

I MIGLIORI

Suso 7,5- Lo spagnolo si conferma l’uomo in più di questo Milan, fa sempre la differenza, passano dai suoi piedi le migliori giocate e infine trova un gran bel goal, che legittima la vittoria dei rossoneri.

Kessie 7- Il giovane centrocampista ivoriano, nel match di ieri ha fatto vedere segnali di crescita, disputando una prestazione importante e con grande personalità.

Bonucci 7- All’esperto centrale difensivo sembrano aver giovato le due giornate di squalifica, infatti è sembrato rinato  dopo il brutto avvio di stagione, che lo ha visto protagonista in negativo per più occasioni. Ieri ha disputato una prestazione autoritaria, dando sicurezza a tutto il reparto arretrato.

Politano 6- L’esterno offensivo di scuola Roma, è l’unico degli emiliani a provare  di impensierire la difesa milanista, che ieri sera non ha sbagliato praticamente nulla.

I PEGGIORI

Calhanoglu 5- Il turco non riesce ad incidere, anche ieri ha disputato una gara incolore, forse ha ragione Montella, gli serve una prestazione importante, ma paga un carattere fragile e un difficoltoso ambientamento. I rossoneri credono ancora in lui, convinti che farà vedere presto le sue grandi qualità tecniche, attendiamo con ansia.

Kalinic 5- L’attaccante ex viola è fuori dal gioco della squadra di Montella, complice anche il ruolo da unica punta, che non valorizza le sue caratteristiche, il Milan però ha bisogno disperatamente dei suoi goal per risalire in classifica.