Roma, procede casting per il dopo Spalletti: idee Montella e Mancini

Il futuro di Luciano Spalletti è ancora piuttosto incerto.

Come il tecnico toscano ha ripetuto più volte il suo futuro dipende dai risultati della squadra: “Se la squadra non vince è giusto che io mi faccia da parte”.

Fuori dall’Europa League, l’obiettivo della Roma a questo punto è la vittoria della Coppa Italia (in tal senso sarà fondamentale la semifinale di ritorno contro la Lazio) e cercare una rimonta clamorosa sulla Juventus che ieri sera ha frenato al San Paolo contro il Napoli.

Nel caso in cui Spalletti dovesse lasciare la Roma, sono diversi i nomi papabili per la panchina giallorossa: a cominciare da una leggenda della storia del club capitolino come Vincenzo Montella che, oltre ad essere stato grande protagonista da giocatore, ha anche avuto una breve ma positiva parentesi da allenatore nel 2011/2012 quando aiutò la Roma a raggiungere il sesto posto.

Altra candidatura di spessore è quella di Roberto Mancini, con l’ex allenatore dell’Inter che tornerebbe nella capitale dopo l’esperienza da giocatore con la maglia della Lazio e che piace molto ai vertici della società giallorossa per l’esperienza internazionale e il ricco palmarès sia da giocatore che da allenatore.

Infine appare più remota (ma nel calcio mai dire mai) l’ipotesi Emery che potrebbe ritrovare a Roma il suo direttore sportivo ai tempi del Siviglia Monchi, ma tra la Roma e l’allenatore basco ci sarebbe come ostacolo la volontà del PSG.