Roma News: Manolas out 15 giorni, per il Chievo in dubbio anche Nainggolan, De Rossi e Dzeko

Il greco ha riportato una lesione al bicipite femorale della coscia destra e saluta così il suo 2016 con la maglia della Roma. Fermo ai box anche Nainggolan, in dubbio per la gara di giovedì contro il Chievo all’Olimpico.

Kostas Manolas
Kostas Manolas

MANOLAS – Non si placa l’ondata di infortuni in casa Roma. I giallorossi tornano dalla trasferta di Torino con zero punti e tre infortunati in più. Kostas Manolas, uscito a pochi minuti dalla fine del big match contro la Juventus, ha riportato una lesione di primo grado al bicipite femorale della coscia destra. La prognosi è di 15 giorni e il greco tornerà a disposizione direttamente nel 2017 dopo la sosta natalizia. Per la gara con il Chievo dunque spazio a Vermaelen.

NAINGGOLAN – I problemi per Spalletti, però, non finiscono qui. Meno gravi del difensore greco, ma preoccupano comunque nell’immediato le condizioni di Radja Nainggolan. Gli esami strumentali a cui il belga è stato sottoposto nel dopo Juventus hanno evidenziato un risentimento muscolare alla gamba destra e le sue condizioni, che saranno quotidianamente monitorate, lo mettono altamente in dubbio per la gara coi gialloblù di giovedì.

Daniele De Rossi
Daniele De Rossi

DE ROSSI – Anche Daniele De Rossi era uscito dallo Stadium con il solito polpaccio sinistro dolorante ma un attacco influenzale gli ha impedito di effettuare esami medici più approfonditi per valutare l’entità dell’infortunio ed un suo eventuale stop. Per ora la sua presenza contro il Chievo di Maran resta un’ incognita ma si tenterà un recupero in extremis. E nemmeno le condizioni di Leandro Paredes, che non ha ancora smaltito del tutto la distorsione alla caviglia, fanno dormire sogni tranquilli a Luciano Spalletti.

DZEKO – Piove sul bagnato anche in avanti. La novità delle ultime ore è l’attacco febbrile che ha colpito Edin Dzeko. A due giorni dal match che chiude l’anno solare della Roma, la sua presenza nell’undici anti Chievo è ancora in dubbio e bisognerà attendere le prossime ore per vedere l’evolversi dell’influenza. Per il bosniaco, così come per l’altro influenzato Francesco Totti, si tenterà un recupero dell’ultima ora. Le uniche buone notizie per il tecnico toscano arrivano invece da Alessandro Florenzi. Per la prima volta dopo il brutto infortunio al crociato, il numero 24 giallorosso ha svolto lavoro individuale tra palestra e prato ed effettuato corsa lineare. Ma per lui il ritorno in campo è ancora lontano.