Roma-Crotone 4-0, voti e pagelle: Totti inventa, Dzeko finalizza

Il Capitano giallorosso sembra fermare il tempo, Salah ed El Shaarawy inarrestabili. Dzeko finalmente bomber. Nottata da incubo per Cordaz.

Roma-Crotone 4-0
Roma-Crotone 4-0

ROMASZCZESNY 7.5 – E’ voluto ritornare fortemente alla Roma, e nonostante la concorrenza del nazionale brasiliano Alisson, sta facendo sempre più suo il posto da titolare tra i pali. Da applausi il rigore parato a Palladino, si mette in mostra anche su un paio di tiri del Crotone, negando il gol della bandiera agli avversari.

FLORENZI 7 – Sta ovunque, come sempre, in campo: corsa, gesti tecnici mai banali, assist ad El Shaarawy. Le pecche, semmai, le ha in difesa, come quando va a procurare il rigore su Falcinelli. Cuore e grinta. (dal 35′ st EMERSON PALMIERI s.v.)

MANOLAS 6.5 – Solita prova maiuscola del centrale romanista. Forse concede qualche occasione di troppo agli avversari, ma è comunque il miglior giocatore greco in circolazione. Esce al 27′ del secondo tempo tra gli applausi: Spalletti gli regala 20 minuti di riposo sul 4-0, sapendo che saranno poche le occasioni in cui potrà ancora ripermetterselo. Muro. (dal 27′ s.t. JUAN JESUS 6 –  Entra tra i fischi del pubblico, pare quasi non sentirli o perlomeno non curarsene. Normale amministrazione, sfiora addirittura il gol con un colpo di testa. Da rivedere.)

FAZIO 6.5 –  Forse la Roma ha trovato il compagno ideale per Manolas, almeno fino al rientro di Rudiger. Qualche passaggio impreciso c’è, ma se in due partite i giallorossi prendono solo un gol il merito è anche un pochino suo.

BRUNO PERES 6.5 –  La Roma affonda soprattutto sul lato destro, quello di Florenzi. Lui però si è conquistata la fascia sinistra lasciata vuota da Digne e Mario Rui, nonostante al Torino occupasse quella opposta. Quando corre non ce n’è per nessuno.

STROOTMAN 7 – La forma fisica è ormai ritrovata, l’affidabilità e la concretezza anche. Tutto a favore dei compagni. Con Nainggolan in panchina deve battagliare lui in mezzo al campo per limitare le incursioni degli avversari. Leader. 

PAREDES 6.5 – Mezzo voto in meno per il calo visto nella ripresa. Non male i palloni che fornisce ai compagni, ma sono anche gli avversari a concedergli troppo spazio. Deve trovare la continuità e soprattutto avversari più tecnici.

SALAH 7.5 – Si fa perdonare la brutta prova di Firenze con i suoi scatti velocissimi che disorienterebbero qualunque difesa, figuriamoci quella del Crotone. (dal 22′ st ITURBE 6 – La volontà e l’impegno ce li mette, la precisione in zona tiro meno. Tre occasioni e nessuna rete. La Roma continua ad aspettarlo.)

EL SHAARAWY 7.5 – Doveva essere la sua partita dopo un avvio di campionato deludente e non tradisce le attese. Un gol, un assist e numeri d’alta scuola. Il Faraone è ritornato.

TOTTI 8 – Ritrova il campo da titolare dopo oltre un anno. 92 minuti di gioco e il tempo sembra essersi fermato a più di 20 anni fa. Sa giocare anche da fermo e riuscirebbe a mandare in gol i compagni anche con una benda sugli occhi. Cerca il gol numero 250 in Serie A ma non lo trova. Quello che trova è invece un assist fenomenale “no look” per Dzeko. Genio.

DZEKO 7.5 – Inizia con un palo e una gran parata di Cordaz la sua partita. Poi i due gol. E due reti del bosniaco in Italia non capitano tutti i giorni. E’ Totti il suo compagno ideale come continua a ribadire partita dopo partita. Non spreca l’opera d’arte calcistica del capitano con una pallonetto di pregevole fattura, in un’azione tra le più belle viste in Serie A. Da bomber di razza il secondo gol. Si sta ritrovando.

All. SPALLETTI 7 – Roma super offensiva quella che il toscano mette in campo. Settimana non semplice per lui, ma questa partita gli fa ritrovare il sorriso. Hanno corso tutti come voleva lui, stavolta lo hanno seguito.

CROTONE: CORDAZ 4.5 – Nottata da dimenticare . Subisce 4 gol, ma potevano essere di più.

CLAITON 5.5 – Uno dei migliori lì dietro, ma sul tiro di El Shaarawy non è reattivo.

SAMPIRISI 5 – Crea un cross quasi perfetto per Palladino sull’1-0. Per il resto partitaccia anche per lui. (dal 15′ st MARTELLA 5.5 Entra ormai a risultato acquisito e quando gli avversari hanno già tirato il fiato.)

FERRARI 4.5 – Doveva marcare Dzeko e i due gol del bosniaco la dicono lunga sulla sua serataccia.

CECCHERINI 5 – Deve arginare Salah e l’egiziano gli scappa da tutte le parti.

ROHDEN 5 – Prova incolore, non riesce mai a ripartire. (dal 1′ st NALINI 5.5 – Ci mette l’impegno e niente altro).

CAPEZZI 6 – L’unico della squadra a meritare la sufficienza; imposta più di un’azione interessante e non è male il tiro potente nel finale che Szczesny gli para.

CRISETIG 5 – Marca Totti e il compito non è dei più agevoli. 23 anni contro i 40 del capitano romanista. E vince ancora una volta Totti.

SALZANO 5.5 – Ci prova ad avanzare sulla destra, ma si ritrova sempre Florenzi davanti.

PALLADINO 4.5 – Ci prova, ma un voto in meno per le due occasioni da gol che clamorosamente fallisce: quella che poteva portare all’ 1-1 e il rigore. E le opportunità in queste partite, poi, non ti ricapitano più. (dal 21′ st STOIAN 5.5 – entra a partita già indirizzata).

FALCINELLI 5.5 – Sfugge di tanto in tanto ai due centrali romanisti ma non trova il guizzo vincente. Si procura però il rigore.

All. NICOLA 5.5 – Non sono queste le partite da vincere. Fa quello che può per mandare in campo una squadra dignitosa, ma la differenza tecnica con la Roma è insormontabile.

Arbitro RUSSO 6 – Normale amministrazione, partita tranquilla. Un solo ammonito. 

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€