Roma: clamorosa rissa tra Dzeko e El Shaarawy, allontanato da Ranieri e stop al rinnovo

Nervosismo alle stelle durante l’intervallo di Spal-Roma, con i due attaccanti andati alle mani nello spogliatoio, per fortuna senza gravi conseguenze.

La Roma sta vivendo una delle stagioni più complicate della sua storia, non solo per i troppi risultati altalenanti, ma anche sul piano dei nervi. A distanza di 6 giorni dalla sconfitta rimediata sul campo della Spal, il tecnico giallorosso Claudio Ranieri, quest’oggi si è lasciato andare ad uno sfogo, facendo riferimento  ad un grave episodio avvenuto nello spogliatoio durante l’intervallo della sfida di Ferrara.

Secondo quanto riportato da Ranieri, l’accaduto ha visto protagonisti seppur in negativo due dei suoi giocatori, vale a dire Edin Dzeko e Stephan El Shaarawy, i quali sono arrivati alle mani, fortunatamente però divisi dai compagni, evitando così il peggio. Il tutto ha avuto inizio con Dzeko, rientrato piuttosto nervoso negli spogliatoi a causa dello svantaggio  e dalle provocazioni provenienti dagli spalti da parte del pubblico di casa e successivamente ha avuto da ridire con il diesse della società emiliana, Davide Vagnati.

Tutto questo ha fatto in modo che l’attaccante bosniaco rientrasse negli spogliatoi piuttosto agitato, prendendosela con il suo compagno di reparto, El Shaarawy, reo secondo lui di non avergli passato il pallone. La reazione dell’ex Milan non si è fatta attendere e da lì è scoppiato il parapiglia. Purtroppo non è la prima volta in questa stagione che, Dzeko  manifesta un certo nervosismo, infatti dopo questo spiacevole episodio è molto probabile che lui e il “Faraone” lascino la Capitale al termine di questa stagione, escludendo la possibilità di un rinnovo contrattuale.