Real Madrid – Atletico Madrid Streaming Live Champions League 22 Aprile 2015

Real Madrid - Atletico Madrid

Al Santiago Bernabeu di Madrid andrà in scena il Derby tutto spagnolo Real Madrid – Atletico Madrid, gara di ritorno dei quarti di finale di Champions League. Si ripartirà dallo 0-0 dell’andata, gara ricca di emozioni ma priva di gol: tutti i tifosi presenti allo stadio, tutto esaurito, si augurano un incontro spettacolare come quello precedente ma con un numero di reti più alto. Calcio d’inizio alle ore 20.45.

Real Madrid – Atletico Madrid: orario diretta tv

La partita Real Madrid – Atletico Madrid sarà visibile soltanto in pay-per-view solo ed esclusivamente su Sky. Tutti coloro che non possiedono questo pacchetto non potranno seguire in alcun modo la partita in quanto la rete di proprietà di Murdoch ne detiene l’esclusiva assoluta. I canali di riferimento per questa serata di Champions League sono ben 3: Sky Sport 1 (can. 201), Sky SuperCalcio (can. 205) e Sky Calcio 1 (can. 251). Il calcio d’inizio, lo ripetiamo, avverrà alle ore 20.45; l’incontro, però, sarà preceduto da un ampio pre-partita nel quale potrete seguire la preparazione degl atleti, dagli spogliatoi al fischio che sancirà l’avvio del match.

Real Madrid – Atletico Madrid: Streaming

Potrete seguire Real Madrid – Atletico Madrid anche in streaming gratuitamente in diretta ed in esclusiva anche su Sky Go: una possibilità interessante per tutti coloro che, lontani dalla tv casa, sono in possesso di un PC, tablet o smartphone. Per questo servizio, tuttavia, è strettamente necessario possedere un abbonamento Sky.

Il suggerimento che vi diamo, se scegliete questa opzione, è quello di assicurarvi di possedere una buona velocità di connessione.

Consigli scommesse Real Madrid – Atletico Madrid

Non è un pronostico semplice in quanto entrambe le squadre vorranno passare il turno a tutti i costi per evitare di definire la propria stagione fallimentare sul territorio europeo. Le quote per questa partita sono piuttosto allettanti in quanto regna l’indecisione tra i bookmakers e quindi, di fatto, una vera e propria favorita non c’è.

I nostri consigli per le scommesse sono duplici: per tutti coloro che vogliono andare sul sicuro suggeriamo GOL, che William Hill paga 1.80. Per quelli che, invece, si sentono amanti del rischio, consigliamo di giocare sul RISULTATO ESATTO: l’1-1, che permetterebbe il passaggio del turno all’Atletico Madrid, è quotato a 7.

Formazione Real Madrid

Cristiano Ronaldo

Qualche dubbio di formazione per il nostro Carlo Ancelotti che, per questa gara delicata ed importantissima, dovrà fare a meno di parecchi uomini fondamentali per questa squadra. Rimangono a casa, infatti, gli infortunati Abner e Medran ma soprattutto Modric, Bale e Benzema. Su quest’ultimo il tecnico emiliano ha precisato in conferenza stampa: “Non abbiamo sbagliato la diagnosi: l’abbiamo testato ma il problema al ginocchio è persistito.” Assente anche lo squalificato Marcelo.

Venendo alle formazioni, Ancelotti dovrebbe proporre uno stellare 4-3-3 con il capitano Casillas in porta: il portiere spagnolo, dopo i dubbi legati al suo futuro della scorsa stagione, sembra aver ritrovato la serenità necessaria per far bene, forte anche del fatto che il suo secondo -Keylor Navas- non sembra possedere le qualità ed il carisma di Diego Lopez. La difesa a 4 prevederà Carvajal a destra e Fabio Coentrao sulla sinistra a causa dell’assenza del brasiliano Marcelo. La coppia centrale, invece, sarà formata da Varane, favorito su Pepe, e l’intoccabile Sergio Ramos. Il centrocampo delle meraviglie dovrebbe comporsi in questo modo: la mezzala di destra sarà Khedira, nettamente favorito su Illarramendi ormai sul piede di partenza, Kroos in mezo ed il talentuoso quanto fenomenale Isco a sinistra. Se così dovesse scendere in campo il Real, il ruolo di regista spetterebbe all’ex mediano dello Stoccarda. Qualche dubbio in più lo troviamo in attacco dove, a fianco dell’intoccabile Cristiano Ronaldo, tre giocatori lottano per sole due meglie; quasi certo l’utilizzo di James Rodriguez largo a destra, mentre per quanto riguarda il ruolo di punta centrale dovrebbe essere il Chicharito Hernandez il quale, tuttavia, ha giocato poco quest’anno. L’ex United, però, appare al momento favorito su Jesè Rodriguez che, se venisse utilizzato, dovrebbe schierarsi a sinistra dirottando Ronaldo al centro. Al momento, però, questa opzione appare al quanto improbabile.

Formazione Atletico Madrid

Mandzukic e Griezmann

Sono tutti abili ed arruolabili nell’Atletico Madrid del Cholo Simenone, eccezion fatta per il solo squalificato Mario Suarez. Per il resto tutti disponibili: per il Derby tutto spagnolo, quindi, l’Atletico si presenterà con la formazione migliore per tentare l’impresa esterna. Il passaggio del turno è possibile: allenatore, squadra e tifosi ne sono consapevoli e continuano a sognare.

Nel 4-4-2 classico, modulo ormai andato perso nel nostro campionato forse erroneamente, l’Atletico Madrid dovrebbe schierare Oblak tra i pali, vero e proprio salvatore dell’andata, colui che ha tenuto in piedi la formazione di Simeone. In difesa troviamo il mastino Juanfran nel ruolo di terzino destro, mentre dall’altra parte giostrerà il talenuoso Siqueira, vecchia conoscenza del calcio italiano in quanto ex elemento dell’Udinese dei Pozzo. La coppia centrale sarà formata dall’inossidabile duo Godin-Miranda. Venendo al centrocampo, l’ala destra sarà Arda Turan, chiamato a dare una mano soprattutto in fase difensiva in quanto, dalla parte opposta, agirà un elemento molto più offensivo, ossia Koke, il quale potrebbe sbilanciare un po’ troppo la squadra dalla propria parte. Toccherà proprio ad Arda Turan non permettere questo, macinando i chilometri sulla fascia di competenza. La coppia di mediani sarà formata da Gabi nel ruolo di incontrista puro e dall’ex Juventus Tiago: il portoghese, vero e proprio oggetto misterioso nel biennio bianconero, è riuscito a trovare in questa squadra la propria dimensione ideale divenendo uno degli elementi fondamentali ed indispensabili. La coppia d’attacco sarà formata da Griezmann, sempre più nei desideri di numerosi club inglesi (oltre al Manchester United e City nelle ultime ore si è fatto sotto pure l’Arsenal). Il francese agirà da seconda punta alle spalle dell’inossidabile Mandzukic, il quale avrà il compito di capitalizzare al meglio tutti i cross che le ali metterano a disposizione. Soltanto panchina per l’ex Milan Fernando Torres per il quale, però, si prospetta almeno uno scorcio di gara.

PROBABILI FORMAZIONI REAL MADRID – ATLETICO MADRID

Real Madrid (4-3-3): Casillas; Carvajal, Varane, Sergio Ramos, Fabio Coentrao; Jhedira, Kroos, Isco; James Rodriguez, Hernandez, Cristiano Ronaldo.
(A disp. Navas, Arbeloa, Pepe, Nacho Fernandez, Illaramendi, Lucas Silva, Jesé Rodriguez.) All. Ancelotti

Atletico Madrid (4-4-2): Oblak; Juanfran, Godin, Miranda, Siqueira; Arda Turan, Gabi, Tiago, Koke; Griezmann, Mandzukic.
(A disp. Moya, J. Gimenez, Ansaldi, Saul Niguez, Raul Garcia, R. Jimenez, Torres.) All. Simeone

Francesco Bergamaschi

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€