Qualificazioni Europei 2020, risultati 9° giornata: Austria, Germania e Croazia qualificate, occasione sprecata dall’Irlanda del Nord. Galles e Ungheria si giocheranno la qualificazione nello contro diretto

Cipro-Scozia 1-2: i britannici espugnano Nicosia con le reti di Christie e McGinn, vanificando il momentaneo pareggio firmato da Efrem e aggiudicandosi virtualmente il terzo posto nel girone.

Azerbaigian-Galles 0-2: grazie a Moore e Wilson i britannici potranno giocarsi la qualificazione nell’ultima giornata nel match interno contro l’Ungheria in uno spareggio vero e proprio. La vittoria sarà l’unico risultato ammesso per i gallesi, mentre ai magiari basterà un pareggio.

Russia-Belgio 1-4: lo spareggio per il primo posto viene indirizzato in favore degli ospiti già nel primo tempo dai fratelli Hazard (doppietta per Eden e un gol per Thorgan) e definitivamente chiuso da Lukaku nel secondo. Il gol russo di Dzikija serve solo alle statistiche.

San Marino-Kazakistan 1-3: a meno di un quarto d’ora dalla conclusione del match l’enclave firma finalmente il suo primo gol in queste qualificazioni ad opera di Bernardi, ma nella prima frazione, in meno di mezz’ora, ne aveva presi tre da Zaynutdinov, Suyumbayev e Shchetkin.

Slovenia-Lettonia 1-0: un autogol di Tsavaros permette ai balcanici di nutrire qualche residua speranza di qualificazione, ma non dipenderà solo da loro.

Austria-Macedonia del Nord 2-1: Alaba e Lainer siglano le reti che permettono agli austriaci di tornare all’Europeo dopo ben dodici anni dall’ultima apparizione. La rete finale di Stojanovic serve solo a definire il risultato.

Croazia-Slovacchia 3-1: malgrado la mole di gioco ed occasioni create, i croati non riescono a concretizzare e vanno al riposo addirittura con un gol di svantaggio a causa di un’improvvisa offensiva avversaria messa a frutto da Bozenik. La rimonta arriva nella ripresa grazie a Vlasic, Petkovic e Perisic, che abbattono la difesa slovacca e mandano la Croazia all’Europeo come prima classificata.

Germania-Bielorussia 4-0: Ginter apre le marcature, Goretzka la chiude e Kroos, autore di una doppietta, mette al riparo il match e la qualificazione. Il primo posto, invece, non è ancora certo e bisognerà battere l’Irlanda del Nord per assicurarselo.

Irlanda del Nord-Olanda 0-0: Steven Davis, centrocampista, ricorderà per molto tempo questa partita e il rigore che ha spedito in curva alla mezz’ora. Quel penalty buttato via avrebbe potuto conferire all’ultima giornata un sapore totalmente diverso da quello, molto insipido, che invece avrà: infatti, in caso di trasformazione ed eventualmente vittoria, i nordirlandesi avrebbero tirato giù l’Olanda dal secondo posto prendendone il posto e distanziandola di un punto. Certo, la trasferta in Germania sarebbe probabilmente andata male, ma con una qualificazione in palio la grintosa selezione di ct O’Neill avrebbe offerto una prestazione diversa da quella che, invece, dovrebbe offrire martedì sera. Peccato.

Israele-Polonia 1-2: Krychowiak e Piatek danno ai polacchi la certezza di essere primi nel raggruppamento; Dabbur prova a riaprire i giochi, ma il suo gol arriva troppo tardi e per Israele i sogni europei svaniscono definitivamente.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

15€ Bonus Benvenuto Scommesse al Deposito

Fastbet

5€ alla Registrazione + 100%  sul Primo Deposito +10% di Cashback

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Ludovico Maiorana

Informazioni sull'autore
Sono Ludovico Maiorana, ho 28 anni e sono di Barcellona Pozzo di Gotto. Sono laureando in Scienze Storiche e scrivo per Stadiosport.it.
Tutti i post di Ludovico Maiorana