Presidenza Lega Serie A: torna di moda il nome di Galliani

Si pensa ancora all’attuale amministratore delegato del Milan per la presidenza alla Lega di Serie A, ma sarà fondamentale che vada in porto il closing per l’acquisizione della società rossonera.

Torna a circolare il nome di Adriano Galliani alla presidenza della Lega di Serie A , secondo quanto riportato dalla Gazzetta dello Sport , il profilo del futuro presidente dovrà essere una figura istituzionale di garanzia e non esecutiva, perché il capo azienda verrebbe incarnato dall’ amministratore delegato.

Una volta raggiunto il closing per l’acquisizione del Milan da parte della cordata cinese, Galliani chiuderà definitivamente il rapporto come amministratore delegato dei rossoneri, rimanendo però sotto contratto con Fininvest e allo stesso tempo avrà la possibilità di ricoprire il ruolo da presidente della Lega di A.

Questa soluzione garantirebbe all’attuale amministratore delegato dei rossoneri di restare nel mondo del calcio e una volta che sarà eletto presidente dovrà subito pensare a delle nuove strategie per riportare il massimo campionato italiano ai livelli di quelli europei più importanti. Il primo nodo da sciogliere è quello dell’articolo 19, vale a dire la spartizione dei diritti tv per il prossimo triennio, ma c’è un forte contrasto tra le grandi società e le piccole, con quest’ultime che chiedono una suddivisione più equa. 

Vedremo comunque cosa accadrà all’assemblea del prossimo 13 aprile, che anticipa di cinque giorni il rinnovo delle cariche, in caso però non dovessero esserci la Figc procederà al commissariamento della Lega di A.