Platini denuncia la Uefa e chiede 7 milioni di risarcimento danni

L’ex icona juventina ha scontato quattro anni di squalifica dal mondo del calcio ed è intenzionato a rivalersi sul massimo organo continentale.

Sette milioni di euro. E’ questa la cifra che Michel Platini è intenzionato di chiedere, a vario titolo, alla Uefa come risarcimento, ad appena un mese dallo scadere della squalifica di quattro anni a cui l’ex fuoriclasse della Juventus era sottoposto. In sede giudiziale, infatti, Le Roi è stato riconosciuto colpevole di aver intascato nel 2011, dall’allora presidente della Fifa Joseph Blatter, una somma di denaro pari a 1,8 milioni di euro senza attestazione documentale, per consulenze relative al periodo intercorso tra il 2002 e il 2008.

 

                                                                                                        

 

Ora che la squalifica è alle spalle, e la riabilitazione è nei fatti, l’ex numero uno della Uefa è pronto a passare al contrattacco. Il diretto interessato, assistito dal suo legale, è intenzionato, infatti, a promuovere causa in giudizio per ottenere  a titolo di “risarcimento” una somma pari a circa 7,2 milioni di euro, comprensiva di compensi arretrati, un bonus specifico e il rimborso per le spese legali sostenute.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

15€ Bonus Benvenuto Scommesse al Deposito

Fastbet

5€ alla Registrazione + 100%  sul Primo Deposito +10% di Cashback

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus