NBA 2018/19, Recap 6 Febbraio: Warriors, Bucks e Rockets a valanga. Nuggets ko con i Nets

Nelle sette partite disputate nella notte NBA, spiccano una serie di vittorie con gap decisamente ampio. Cominciamo dal Fiserv Forum di Milwaukee dove i Bucks, prima squadra a toccare quota 40 W stagionali, travolgono i Washington Wizards rifilando ben 148 punti. Protagonista il solito Antetokounmpo (43+6 rimbalzi), supportato da Bledsoe (22+11 assist e 6 rimbalzi) e Brogdon (18+5 assist); per gli ospiti, in evidenza Beal (30+8 rimbalzi), Bryant (26+14 rimbalzi) e Jeff Green (22). Alla Oracle Arena, i Golden State Warriors spazzano via dei rimaneggiati San Antonio Spurs con un +39 che non ammette repliche. Bene Thompson (26+6 assist) e Durant (23+9 assist ed 8 rimbalzi); nei texani, discrete prove di Mills (16) e Gay (15), mentre Belinelli chiude con 9 punti e 3/9 dal campo.

La grinta di Giannis Antetokounmpo, trascinatore con 43 punti a referto dei Milwaukee Bucks nell’ampia vittoria ai danni dei Washington Wizards (foto da: youtube.com)

Al Golden 1 Center di Sacramento, netta vittoria degli Houston Rockets ai danni dei Sacramento Kings. Una vittoria maturata grazie ad un gran secondo quarto (44-17) e al solito Harden (36+6 rimbalzi), ben coadiuvato da Gerald Green (25) e da Gordon (20). Non sono abbastanza per i californiani Hield (20+10 rimbalzi) e Bjelica (15+6 rimbalzi). A valanga anche gli Utah Jazz, che infliggono la 12.esima sconfitta di fila ai Phoenix Suns. Alla Vivint Smart Home Arena, i ragazzi di coach Snyder prendono il largo nel quarto periodo (17-37), con Mitchell (21) come top-scorer. Nei Suns, i migliori sono Jackson (27+7 assist e 5 rubate) ed Ayton (20+9 rimbalzi).

Secondo ko di fila per i Denver Nuggets, che cadono al Barclays Center per mano dei Brooklyn Nets. I padroni di casa toccano più volte un vantaggio intorno alle 20 lunghezze, resistendo poi al tentativo di rimont nel finale dei Nuggets. Spiccano Russell (27+11 assist e 6 rimbalzi) e Carroll (18+10 rimbalzi+6 assist e 4 rubate) nei Nets; Jokic (25+14 rimbalzi e 10 assist), Plumlee (24+6 rimbalzi) e Murray (19+11 assist) non evitano la sconfitta alla squadra di coach Malone.

All’American Airlines Center di Dallas, i Mavericks hanno la meglio sugli Charlotte Hornets. Doncic aggiunge una nuova milestone alla sua ancor giovanissima carriera, realizzando la terza tripla-doppia in stagione (19+11 assist e 10 rimbalzi), più giovane di sempre a riuscirci. Bene anche Finney-Smith nella squadra di coach Carlisle (15+10 rimbalzi), mentre Walker (30+11 rimbalzi e 6 assist) non è sufficiente agli ospiti. Infine, allo United Center di Chicago, i Bulls vengono sconfitti dai New Orleans Pelicans. Decisivo per NOLA il rientrante Randle (31+7 rimbalzi), aiutato da Holiday (18+11 assist e 6 rimbalzi) e da Diallo (18+9 rimbalzi). Markkanen (30+10 rimbalzi), LaVine (28+8 rimbalzi e 7 assist) e Dunn (18+8 assist) non bastano alla squadra di Windy City.

Di seguito, il resoconto della notte:

DENVER NUGGETS (37-17) @ BROOKLYN NETS (29-27) 130-135

NEW ORLEANS PELICANS (24-31) @ CHICAGO BULLS (12-42) 125-120

WASHINGTON WIZARDS (22-32) @ MILWAUKEE BUCKS (40-13) 129-148

CHARLOTTE HORNETS (26-28) @ DALLAS MAVERICKS (25-28) 93-99

PHOENIX SUNS (11-45) @ UTAH JAZZ (31-24) 88-116

HOUSTON ROCKETS (32-22) @ SACRAMENTO KINGS (28-26) 127-101

SAN ANTONIO SPURS (32-24) @ GOLDEN STATE WARRIORS (38-15) 102-141

*Tra parentesi, i record delle varie squadre.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

15€ Bonus Benvenuto Scommesse al Deposito

Fastbet

5€ alla Registrazione + 100%  sul Primo Deposito +10% di Cashback

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Gianluca Zippo

Informazioni sull'autore
Laureato in Giurisprudenza alla Federico II di Napoli. Malato di Formula 1 e calcio, seguo anche la MotoGP e la NBA.
Tutti i post di Gianluca Zippo