NBA 2018/19, recap 3 Marzo: Harden e Gordon abbattono i Celtics. Raptors ko a Detroit. Ok OKC e Blazers

Otto sfide hanno caratterizzato gli NBA Sundays del 3 Marzo 2019. Cominciamo dalla Little Caesars Arena di Detroit dove i Pistons di coach Casey, in grande ascesa, sconfiggono dopo un overtime i Toronto Raptors e passano in 6° posizione nella Eastern Conference. Dopo una prima metà di partita in favore dei padroni di casa, nel terzo quarto sono i Raptors, senza Leonard, a passare a condurre (78-67 a 2’01” dall’ultima pausa). Detroit reagisce nel quarto periodo, ma si va all’overtime grazie ad un canestro di Anunoby a 25″ dalla fine (100-100). Sono gli ospiti a partire meglio nell’extra-time (107-102 con 2’22” dalla sirena), salvo poi subire un break di 0-10 che consegna la vittoria ai Pistons. Bene Griffin (27+7 rimbalzi), Kennard (19+5 assist), Jackson (19) e Drummond (15+17 rimbalzi) per Detroit; Lowry (35+7 rimbalzi e 5 assist) e Siakam (21+9 rimbalzi e 5 assist) non bastano ai canadesi.

James Harden vs Kyrie Irving, il duello più atteso nella notte del TD Garden, che ha sorriso ai Rockets e al suo #13, che ne ha messi a referto 42 (foto da: youtube.com)

Gran vittoria degli Houston Rockets, che dominano al TD Garden di Boston contro i Celtics, affossati da un gran primo tempo ospite (65-43 al 24′) e dal duo composto da Harden (42+7 rimbalzi) e da Gordon (32). I padroni di casa provano una rimonta nel quarto periodo, condotti da Irving (24+9 rimbalzi e 6 assist), Horford (19+6 rimbalzi) e Smart (18+6 assist); ma è ormai troppo tardi e arriva la quinta sconfitta nelle ultime sei. A segno anche gli Oklahoma City Thunder, vincenti alla Chesapeake Energy Arena ai danni dei Memphis Grizzlies. La squadra di coach Donovan risolve la pratica nel quarto conclusivo (20-32 il parziale), sospinta da Westbrook (22+6 rimbalzi e 5 assist), Schroeder (17+12 rimbalzi e 6 assist) ed Adams (13+22 rimbalzi). Bradley (27+7 assist e 5 rimbalzi), Wright (17+8 rimbalzi e 6 assist) e Valanciunas (16+13 rimbalzi) sono i migliori nei Grizzlies.

Con un ottimo quarto periodo (37-28), i Portland Trail Blazers espugnano lo Spectrum Center di Charlotte. Contro gli Hornets, al termine di una sfida comunque condotta in gran parte, decisivi sono Hood (27), Nurkic (26+15 rimbalzi e 6 assist) e Lillard (23). Non bastano ai padroni di casa i vari Lamb (23+5 rimbalzi), Walker (18+12 assist) e Kaminsky (18+7 rimbalzi). Importantissima vittoria dei Los Angeles Clippers, che allo Staples Center abbattono i New York Knicks e salgono al 7° posto nella Western Conference. Angeleni che mettono in ghiaccio la sfida già nel primo tempo (46-82), con Shamet (21), Gallinari (20+7 rimbalzi), Williams (18+6 assist) e Harrell (18+5 rimbalzi) sugli scudi. Vonleh (17+12 rimbalzi) e Dotson (17+5 rimbalzi) sono i migliori negli ospiti.

Brutto stop per gli Orlando Magic. Alla Quicken Loans Arena, in una sfida che sembrava perfetta per la squadra di coach Clifford per proseguire nel suo buon momento, a spuntarla sono invece i Cleveland Cavaliers, che dilagano nel quarto periodo (21-40 il parziale). In evidenza Clarkson (18), Sexton (17) e Love (16+14 rimbalzi) nei locali; Vucevic (28+13 rimbalzi e 6 assist) e Augustin (19+5 rimbalzi ed altrettanti assist) non servono ai Magic, che restano 8° ad Est a pari merito con gli Hornets. Alla Capital One Arena di Washington, vittoria per i Wizards sui Minnesota Timberwolves. Nella squadra di coach Brooks si mettono in luce Portis (26+12 rimbalzi), Beal (22+8 assist e 7 rimbalzi) e Parker (22+6 rimbalzi); negli ospiti, bene Towns (28+10 rimbalzi e 7 assist).

Dopo lo spettacolo dell’altra notte, Atlanta Hawks e Chicago Bulls danno vita ad un’altra sfida gradevole, stavolta allo United Center e stavolta in favore degli Hawks. Gli ospiti sono a lungo in vantaggio nel punteggio, con massimo vantaggio di +15 ad inizio terzo quarto (78-63 a 9’20” dall’ultima pausa); nel finale c’è il ritorno dei Bulls, che risalgono fino al -1 (118-117 a 1’14” dalla sirena). I liberi, quindi, regalano la vittoria agli Hawks. Len (28+9 rimbalzi) è il migliore per Atlanta, con Young (18+5 assist) espulso ad inizio terzo quarto. Markkanen (19+9 rimbalzi) è il top-scorer nei Bulls.

Di seguito, il resoconto della notte:

PORTLAND TRAIL BLAZERS (39-24) @ CHARLOTTE HORNETS (29-34) 118-108

HOUSTON ROCKETS (38-25) @ BOSTON CELTICS (38-26) 115-104

ATLANTA HAWKS (22-42) @ CHICAGO BULLS (18-46) 123-118

NEW YORK KNICKS (13-50) @ LOS ANGELES CLIPPERS (36-29) 107-128

ORLANDO MAGIC (30-35) @ CLEVELAND CAVALIERS (16-48) 93-107

TORONTO RAPTORS (46-18) @ DETROIT PISTONS (31-31) 107-112 OT

MINNESOTA TIMBERWOLVES (29-34) @ WASHINGTON WIZARDS (26-37) 121-135

MEMPHIS GRIZZLIES (25-40) @ OKLAHOMA CITY THUNDER (39-24) 95-99

*Tra parentesi, i record delle varie squadre.

Migliori Bookmakers AAMS

FASTBET

5€ alla Registrazione + 100%  sul Primo Deposito +10% di Cashback

Eurobet

10€ Bonus Scommesse al Deposito

SISAL

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Gianluca Zippo

Informazioni sull'autore
Laureato in Giurisprudenza alla Federico II di Napoli. Malato di Formula 1 e calcio, seguo anche la MotoGP e la NBA.
Tutti i post di Gianluca Zippo