NBA 2017/18, recap 26 Ottobre: Celtics e Clippers corsari. Ok i Grizzlies

Nottata NBA più tranquilla delle precedenti, con cinque partite in programma. Due i match più interessanti, e cominciamo dal BMO Harris Bradley Center di Milwaukee, dove i Bucks hanno ospitato i Celtics. Una sfida nel complesso equilibrata, ma indirizzata nel quarto periodo, quando gli ospiti raggiungono la doppia cifra di vantaggio (83-72 a 6’33” dalla fine). Decisive per la squadra di coach Stevens le prestazioni del duo Horford (27+9 rimbalzi) – Irving (24+7 assist). Il solito Antetokounmpo (28+10 rimbalzi e 7 assist) non evita il ko ai Bucks. Tante emozioni al Moda Center, dove si sono sfidate Portland Trail Blazers e Los Angeles Clippers. Al termine di una partita che ha visto gli ospiti toccare un massimo vantaggio di +10 in avvio di secondo tempo, il finale è stato al cardiopalmo. Blake Griffin, a 1’06” dalla fine, in penetrazione realizza il 101-100; la replica è firmata da McCollum, che prima rimette avanti i suoi e poi firma un 1/2 dalla lunetta, per il 101-103 a 5″ dalla sirena. La parola fine, però, la mette ancora Griffin, con il buzzer-beater da tre che consente ai Clippers di vincere la 4° partita su 4 e di chiudere la sfida con 25 punti (e 8 rimbalzi). Solita prestazione di Jordan a rimbalzi (18+7 punti), mentre discreti sia Gallinari (16 ma con 4/13 al tiro) che Rivers (16). Per i Blazers, i migliori sono stati Lillard (25+6 assist), McCollum (23) ed Aminu (19+6 rimbalzi).

Con una tripla a tempo scaduto, Blake Griffin ha permesso ai Clippers di espugnare il Moda Center di Portland (foto da: clutchpoints.com)

Tornano alla vittoria i Memphis Grizzlies che, al FedEx Forum, battono i Dallas Mavericks. Una sfida dai due volti per i padroni di casa, che inizialmente dominano (16-38 ad inizio secondo quarto), per poi vedere il loro ampio vantaggio erodersi sempre di più, fino al clamoroso sorpasso a 3’56” dalla fine, con tre liberi di Barea (86-84). Il finale è combattuto, Dallas spaventa Memphis, che comunque riesce a portarla a casa. In evidenza Marc Gasol (25+13 rimbalzi), Conley (22) ed Evans (19+6 rimbalzi); per i texani, i migliori sono Barnes (22+11 rimbalzi) e Matthews (18). Al Golden 1 Center di Sacramento, il grande ex DeMarcus Cousins mette in campo una super prestazione (41+23 rimbalzi+6 assist) e permette ai New Orleans Pelicans di recuperare dopo un grande inizio dei Kings e di portare a casa la seconda W stagionale. Per gli ospiti, bene anche Holiday (20+7 assist) e Nelson (18+6 assist); ai californiani non bastano sette uomini in doppia cifra, dei quali i migliori sono Fox (14) e Randolph (13+9 rimbalzi).

Infine, i Chicago Bulls ottengono la prima vittoria stagionale, sconfiggendo allo United Center gli Atlanta Hawks, al contrario al 4° ko di fila. Sospinti dalle prove di Lopez (16+8 rimbalzi), di Nwaba (15+11 rimbalzi) e del rookie finlandese Markkanen (14+12 rimbalzi), la franchigia di Windy City la spunta nel finale e cancella lo zero alla voce vittorie. Non bastano ad Atlanta un ottimo Marco Belinelli (23 con 8/16 dal campo) e di Bazemore (16).

Di seguito, il riepilogo della notte NBA:

BOSTON CELTICS (3-2) @ MILWAUKEE BUCKS (3-2) 96-89

ATLANTA HAWKS (1-4) @ CHICAGO BULLS (1-3) 86-91

DALLAS MAVERICKS (1-5) @ MEMPHIS GRIZZLIES (4-1) 91-96

LOS ANGELES CLIPPERS (4-0) @ PORTLAND TRAIL BLAZERS (3-2) 104-103

NEW ORLEANS PELICANS (2-3) @ SACRAMENTO KINGS (1-4) 114-106

*Tra parentesi, i record delle varie squadre.

Migliori Bookmakers AAMS

FASTBET

5€ alla Registrazione + 100%  sul Primo Deposito +10% di Cashback

Eurobet

10€ Bonus Scommesse al Deposito

SNAI

5€ Bonus Scommesse alla Registrazione

Gianluca Zippo

Informazioni sull'autore
Laureato in Giurisprudenza alla Federico II di Napoli. Malato di Formula 1 e calcio, seguo anche la MotoGP e la NBA.
Tutti i post di Gianluca Zippo