NBA 2017/18, recap 25 Gennaio: Durant trascina Golden State. Bene Thunder e Nuggets

Golden State Warriors protagonisti nella notte NBA, che ha visto disputarsi quattro partite. I Campioni in carica, impegnati alla Oracle Arena nell’insidioso match contro i Minnesota Timberwolves, bombardano letteralmente gli avversari, mettendo a segno un season-high fatto di 21 triple. In grande evidenza Kevin Durant, autore di una tripla doppia (28+11 assist e 10 rimbalzi), ben supportato da Stephen Curry (25+9 assist) e da Klay Thompson (25). I Twolves, comunque, non hanno sfigurato, tenuti a lungo in partita da un ispirato Karl-Anthony Towns (31+11 rimbalzi) e da Jamal Crawford (21).

Con una tripla doppia di Kevin Durant (in foto) e 50 punti in due degli Splash Brothers, gli Warriors regolano la pratica Twolves (foto da: 15minutenews.com)

Sesta vittoria consecutiva per gli Oklahoma City Thunder che, alla Chesapeake Energy Arena, superano l’ostacolo Washington Wizards, trascinati dal solito, inarrestabile Russell Westbrook (46+6 rimbalzi e 6 assist). Una sfida a lungo dominata dai padroni di casa, se si eccettua la seconda parte del terzo quarto, quando i Capitolini sono riusciti a portarsi sul -1 (68-69 a 4’26” dall’ultima pausa). Da il suo contributo per i Thunder anche Paul George (18 con 6/19 dal campo), mentre per gli ospiti non sono sufficienti un grande Bradley Beal (41+12 rimbalzi e 7 assist), John Wall (21+12 assist) e Markieff Morris (20+9 rimbalzi).

Continuano a balbettare i Miami Heat, che cadono davanti al pubblico amico dell’AmericanAirlines Arena contro i Sacramento Kings, e non sfruttano le difficoltà dei Cavaliers, avanti di una partita. La partita procede equilibrata fino al quarto conclusivo, quando i floridiani sembrano trovare l’allungo giusto (71-83 a 7’09” dal termine); ma non è così, poiché Sacramento piazza un 14-3 di parziale e si porta sul -1 (85-86 a 1’25” dalla fine). Dopo due liberi di Dragic, gli ospiti si riavvicinano con un canestro di Randolph e quindi operano il sorpasso con una schiacciata del rookie Fox con 3″ sul cronometro, ribadendo un tiro sbagliato di Bogdanovic. Hield (24) è il top-scorer di serata, mentre il duo Dragic (23)-Ellington (20) non basta agli Heat.

Importante successo, infine, per i Denver Nuggets, a segno al Pepsi Center contro i New York Knicks. Partita sostanzialmente sempre in controllo per i ragazzi di coach Malone, sospinti dai vari Harris (23), Lyles (21), Jokic (18+10 assist e 7 rimbalzi) e Murray (18). Nei Knicks, positivi Porzingis (21+7 rimbalzi), Beasley (21), Kanter (20+7 rimbalzi) e Burke (18+11 assist).

Di seguito, il riepilogo della notte:

SACRAMENTO KINGS (15-33) @ MIAMI HEAT (27-21) 89-88

WASHINGTON WIZARDS (26-22) @ OKLAHOMA CITY THUNDER (28-20) 112-121

NEW YORK KNICKS (21-28) @ DENVER NUGGETS (25-23) 118-130

MINNESOTA TIMBERWOLVES (31-20) @ GOLDEN STATE WARRIORS (39-10) 113-126

*Tra parentesi, i record delle varie squadre.

Gianluca Zippo

Informazioni sull'autore
Laureato in Giurisprudenza alla Federico II di Napoli. Malato di Formula 1 e calcio, seguo anche la MotoGP e la NBA.
Tutti i post di Gianluca Zippo