NBA 2016/17, risultati 27 Gennaio: tornano a vincere Cavs e Rockets. Spurs ko a New Orleans

Il venerdì sera della NBA è stato animato da ben dieci partite. Torna a respirarsi aria di vittoria dalle parti di Cleveland e Houston. I Cavaliers, impegnati alla Quicken Loans Arena nel testacoda della Eastern Conference con i Nets, hanno scavato il solco nel terzo periodo, arrivando sul +23 a 4’45” dalla sirena del 36′ (63-86). LeBron James (31+11 assist) e Kyrie Irving (28+6 assist) sono stati i migliori per i padroni di casa, mentre per i Nets, che hanno tenuto Brook Lopez a riposo, il top-scorer è stato Kilpatrick (18). Per quanto riguarda i Rockets, è servito un Harden scintillante (51+13 rimbalzi ed altrettanti assist, 14° tripla doppia stagionale, primo nella storia a realizzare più di una tripla doppia con 50+ punti a referto nella stessa stagione) per avere ragione dei Sixers al Wells Fargo Center. Nenè (21+6 rimbalzi) ha spalleggiato bene The Beard, mentre dall’altra parte non è bastato Joel Embiid (32+7 rimbalzi).

Con una prestazione superlativa (51+13 rimbalzi e 13 assist) James Harden ha abbattuto la resistenza dei Sixers (foto da: basket4us.com)

Caduta a sorpresa per gli Spurs, sconfitti dai Pelicans allo Smoothie King Center. Fatale agli Speroni è stato un brutto secondo tempo (46-71), con NO trascinata da Holiday (23+11 assist), Jones (21+7 rimbalzi) ed Anthony Davis (16+22 rimbalzi). Leonard (23+6 rimbalzi e 6 assist) non è abbastanza per San Antonio. Pur senza Horford, i Celtics rullano i Magic al TD Garden, con una vittoria di 30 punti di margine. I migliori sono Thomas (21+8 assist) e Brown (20+8 rimbalzi); nei floridiani si salvano Vucevic (14+7 ribalzi) e Rudez (14). Tutto ok anche per i Raptors, che ritrovano la vittoria dopo 5 ko di fila, battendo all’Air Canada Center i Bucks. Un Lowry in serata (32++6 assist) porta i suoi al successo; il solito duo Parker (21+13 rimbalzi)-Antetokounmpo (19+8 assist e 6 rimbalzi) non è sufficiente a Milwaukee. Vittoria in volata per i Knicks, vincenti al Madison Square Garden sugli Hornets. Anthony (18+11 rimbalzi) e Porzingis (18) sono i top scorer della franchigia newyorkese. Un ottimo Kemba Walker (31+10 rimbalzi) non evita il ko agli ospiti; positivo Belinelli (15 con 6/10 dal campo).

Continua la risalita dei Wizards, capaci di espugnare con un netto +16 la Philips Arena di Atlanta. Tutto il quintetto base dei Capitolini è in doppia cifra, con Porter Jr. (21+11 rimbalzi) e Wall (19+9 assist e 6 rimbalzi) in evidenza. Agli Hawks non è sufficiente Bazemore (15). Alla Bankers Life Fieldhouse di Indianapolis, serve un overtime ai Pacers per avere la meglio sui Kings, reduci dalla vittoria, sempre all’overtime, in casa dei Cavaliers. Paul George (33) è il trascinatore di Indiana, rendendo vane le prestazioni di Cousins (26+16 rimbalzi) e Collison (26). Un Lillard da 13 punti nel solo quarto periodo (33 totali, con 6 assist) spinge alla vittoria i Blazers, che superano al Moda Center i Grizzlies. Bene anche Crabbe (23) per i locali, mentre a Memphis non basta Marc Gasol (32+8 rimbalzi). Infine, allo United Center di Chicago, colpo esterno degli Heat, che battono i Bulls con Whiteside tenuto in panchina e con le prestazioni di Dragic (26+11 assist) e Reed (20 con 9/11 al tiro). I padroni di casa (Wade il migliore con 15 punti a referto) pagano, tra le altre cose, un Butler disastroso (3 punti con 1/13 dal campo).

Di seguito, il riepilogo dei risultati della notte NBA:

SACRAMENTO KINGS (18-28) @ INDIANA PACERS (24-22) 111-115 OT

BROOKLYN NETS (9-37) @ CLEVELAND CAVALIERS (31-14) 116-124

ORLANDO MAGIC (18-30) @ BOSTON CELTICS (28-18) 98-128

MILWAUKEE BUCKS (21-25) @ TORONTO RAPTORS (29-18) 86-102

CHARLOTTE HORNETS (23-24) @ NEW YORK KNICKS (21-27) 107-110

HOUSTON ROCKETS (35-15) @ PHILADELPHIA 76ERS (17-28) 123-118 

MIAMI HEAT (17-30) @ CHICAGO BULLS (23-25) 100-88

SAN ANTONIO SPURS (36-10) @ NEW ORLEANS PELICANS (19-28) 103-119

WASHINGTON WIZARDS (26-20) @ ATLANTA HAWKS (27-20) 112-86

MEMPHIS GRIZZLIES (27-21) @ PORTLAND TRAIL BLAZERS (21-27) 109-112

*Tra parentesi, i record delle varie squadre.

Gianluca Zippo

Informazioni sull'autore
Laureato in Giurisprudenza alla Federico II di Napoli. Malato di Formula 1 e calcio, seguo anche la MotoGP e la NBA.
Tutti i post di Gianluca Zippo