NBA 2016/17, risultati 18 Marzo: Cavs travolti dai Clippers senza i big. Ko anche Spurs e Wizards. Bene Warriors e Rockets

Ancora una volta sono state otto le partite disputate nella notte NBA. Non sono mancate sorprese e anche polemiche (le vedremo a parte). Partiamo subito da quello che era il big match (in diretta tv nazionale), ovvero Clippers vs Cavaliers allo Staples Center di Los Angeles. Ebbene, la partita è durata solo un quarto, con i padroni di casa che sono poi scappati via nel secondo periodo (15-33 il parziale), sfruttando la buona vena di Griffin (23+8 rimbalzi), Redick (16) e Jordan (13+17 rimbalzi). Dall’altra parte, con una scelta che ha causato vari malumori, coach Lue ha tenuto fuori contemporaneamente James, Irving, Love e Korver; in campo, nonostante sette giocatori in doppia cifra, il migliore è stato Jefferson (12+6 rimbalzi). Non riescono ad approfittare della sconfitta dei Cavs i Wizards, a loro volta battuti alla Time Warner Cable Arena di Charlotte dagli Hornets. Una partita vissuta sul filo dell’equilibrio e risolta negli istanti finali dai padroni di casa grazie alla precisione dalla lunetta del tiro libero. In evidenza Zeller (19), Walker (16+6 assist) e Williams (16+8 rimbalzi); 11 per Belinelli. Ai Capitolini non sono sufficienti Wall (19+8 assist) e Beal (18).

Frye (Cavaliers) contende un rimbalzo a tre giocatori dei Clippers. Gli angeleni hanno travolto Cleveland, scesa in campo senza i suoi big (foto da: usnews.com)

Trasferta negativa anche per gli Spurs, ko al FedEx Forum di Memphis contro i Grizzlies. Sospinta dalle prove di Conley (19+7 rimbalzi e 6 assist) e Randolph (18+7 rimbalzi), Memphis opera l’accelerata decisiva nella seconda parte di quarto periodo, toccando il +11 a 2’30” dalla fine. I soliti Leonard (22+7 rimbalzi) ed Aldridge (21+9 rimbalzi) non servono ad evitare il tonfo. Ringraziano i Warriors che, alla Oracle Arena, spazzano via i Bucks, reduci da 8 vittorie nelle precedenti 9 partite. In verità, nei primi minuti, gli ospiti (Brogdon il migliore con 18 punti) spaventano alquanto il pubblico di casa, arrivando a toccare anche il +14 (23-9). Però Golden State, già risalita fino al -2 (29-27) a fine primo quarto, rimette le cose a posto nei secondi 12′, con un parziale di 15-36. Sugli scudi gli Splash Brothers, Curry (28) e Thompson (21), e i californiani adesso hanno 2.5 partite di vantaggio sugli Spurs. Bene anche i Rockets, che espugnano il parquet del Pepsi Center, casa dei Nuggets. Serve però il miglior Harden ai texani (40+10 rimbalzi ed altrettanti assist, 19° tripla doppia in stagione, 2° in 24 ore), oltre ai molti errori al tiro, anche banali, degli avversari, nelle cui fila i migliori sono Harris (17+6 rimbalzi), Jokic (16) e Nelson (15+11 assist e 7 rimbalzi). Ancora out Gallinari.

A causa di un quarto periodo da 22-34 di parziale, i Jazz escono sconfitti dallo United Center di Chicago, con i Bulls presi per mano dalla coppia Butler (23+7 assist)-Portis (22). Con Hayward non in serata (14+6 rimbalzi ma con 5/16 dal campo), a Utah non basta Hill (18+7 rimbalzi). Alla Chesapeake Energy Arena di Oklahoma City, è sufficiente il primo tempo ai Thunder per mandare ko i Kings (41-63 al 24′). Solito protagonista Russell Westbrook (28+10 assist e 8 rimbalzi), ben coadiuvato da McDermott (21) e da Adams (16+13 rimbalzi). Nei californiani, i top-scorer sono Papagiannis (14+11 rimbalzi) e Labissiere (13). Chiudiamo con il match della Philips Arena di Atlanta, dove gli Hawks hanno ospitato i Blazers. Gli ospiti partono a razzo (40-18 il primo periodo), amministrando poi in scioltezza la partita. Lillard (27) e McCollum (22+6 rimbalzi) sono i migliori per Portland; alla squadra di coach Budenholzer non bastano Ilyasova (23) e Hardaway Jr. (22).

Di seguito, il riepilogo dei risultati della notte:

SACRAMENTO KINGS (27-42) @ OKLAHOMA CITY THUNDER (40-29) 94-110

PORTLAND TRAIL BLAZERS (31-37) @ ATLANTA HAWKS (37-32) 113-97

WASHINGTON WIZARDS (42-27) @ CHARLOTTE HORNETS (30-39) 93-98

CLEVELAND CAVALIERS (45-23) @ LOS ANGELES CLIPPERS (41-29) 78-108

UTAH JAZZ (43-27) @ CHICAGO BULLS (33-37) 86-95

SAN ANTONIO SPURS (52-16) @ MEMPHIS GRIZZLIES (40-30) 96-104

HOUSTON ROCKETS (48-22) @ DENVER NUGGETS (33-36) 109-105

MILWAUKEE BUCKS (34-35) @ GOLDEN STATE WARRIORS (55-14) 92-117

*Tra parentesi, i record delle varie squadre.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Gianluca Zippo

Informazioni sull'autore
Laureato in Giurisprudenza alla Federico II di Napoli. Malato di Formula 1 e calcio, seguo anche la MotoGP e la NBA.
Tutti i post di Gianluca Zippo