NBA 2016/17, risultati 18 Dicembre: bene Spurs, Raptors e Jazz. Ko i Clippers

Delle sette sfide disputatesi nella notte NBA, spicca la sconfitta dei Clippers al Verizon Center contro i Wizards. Con un break di 4-11 negli ultimi 3’31” di partita, e trascinati da un Beal in gran serata (41), i Capitolini mandano ko la squadra di coach Rivers, alla quale non basta un Blake Griffin da 26 punti (con 7 rimbalzi ed altrettanti assist) e un buon DeAndre Jordan (13+17 rimbalzi). Ok, per Washington, anche Wall (18+11 assist) e Morris (23+9 rimbalzi). Vincono in scioltezza i Raptors, corsari all’Amway Center di Orlando. Decisivo un secondo tempo assolutamente dominato dai canadesi (54-28), oltre al solito DeRozan (31). Fournier è stato il più prolifico dei Magic (15). Continua il buon momento dei Jazz, che espugnano il FedEx Forum di Memphis, al termine di una partita dal punteggio “europeo”. La squadra di coach Snyder, trascinata dal duo Hayward (22+7 rimbalzi e 6 assist)-Gobert (21+12 rimbalzi), sale al 5° posto nella Western Conference, scavalcando proprio i Grizzlies, che hanno avuto in Conley (14) il meno peggio di serata.

Bradley Beal, autore di 41 punti nella vittoria dei Wizards sui Clippers (foto da: wizofwaves.com)

Nella serata dedicata al ritiro della maglia #21 di Tim Duncan, gli Spurs battono i Pelicans all’AT&T Center, chiudendo la pratica già a fine terzo quarto (71-92 al 36′). Aldridge (22+7 rimbalzi) è il migliore nei texani, mentre Ajinca (16+8 rimbalzi) si mette in luce per gli ospiti. Bene anche i Celtics, che espugnano l’AmericanAirlines Arena di Miami. I ragazzi di coach Stevens partono molto forte (37-19 al 12′), toccando anche il +24; gli Heat, comunque, provano in tutti i modi a rientrare in gioco, risalendo fino al -4 a 1’47” dalla conclusione (97-93). La vittoria, comunque, sorride a Boston, con Thomas (23) e Bradley (20) al top. Per i padroni di casa, invece, non sono sufficienti Dragic (31+7 assist) e Whiteside (23+17 rimbalzi).

Tim Duncan, al quale stanotte gli Spurs hanno ritirato la maglia in una cerimonia, precedente alla sfida con i Pelicans (foto da: fansided.com)

Netta vittoria dei Dallas Mavericks, che all’American Airlines Center battono nettamente i Sacramento Kings. Un match dominato dai texani, autori di un’ottima prova di squadra, con sei uomini in doppia cifra, Finney-Smith su tutti (17). Ai californiani non basta Cousins (33+6 rimbalzi). Chiudiamo con la sfida in coda alla Eastern Conference, quella del Wells Fargo Center di Philadelphia, tra Sixers e Nets. A spuntarla sono i padroni di casa, trascinati dal career-high di Embiid (33+10 rimbalzi) e ad Ilyasova (22). Nei Nets, non sono sufficienti Lopez (22+9 rimbalzi e 8 assist) e Harris (19).

Di seguito, il riepilogo della notte NBA:

LOS ANGELES CLIPPERS (20-8) @ WASHINGTON WIZARDS (12-14) 110-117

SACRAMENTO KINGS (10-17) @ DALLAS MAVERICKS (7-20) 79-99

UTAH JAZZ (18-10) @ MEMPHIS GRIZZLIES (18-11) 82-73

BROOKLYN NETS (7-19) @ PHILADELPHIA 76ERS (7-20) 107-108

TORONTO RAPTORS (19-8) @ ORLANDO MAGIC (12-17) 109-79

BOSTON CELTICS (15-12) @ MIAMI HEAT (9-19) 105-95

NEW ORLEANS PELICANS (9-20) @ SAN ANTONIO SPURS (22-5) 100-113

*Tra parentesi, i record delle varie squadre.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Gianluca Zippo

Informazioni sull'autore
Laureato in Giurisprudenza alla Federico II di Napoli. Malato di Formula 1 e calcio, seguo anche la MotoGP e la NBA.
Tutti i post di Gianluca Zippo