Napoli, si lavora per il rinnovo di Milik

In attesa di scendere in campo lunedì sera contro l’Inter di Antonio Conte, il Napoli di Aurelio De Laurentis lavora per il rinnovo del contratto di Arek Milik. Secondo indiscrezioni dell’ultim’ora le parti sarebbero vicine. 

La Serie A ripartirà finalmente domani con l’anticipo delle 12:30 che vedrà in campo la Lazio di Simone Inzaghi in trasferta sul campo del Brescia di Eugenio Corini e Mario Balotelli.

Partita, quella tra rondinelle e biancocelesti, che darà il via alla 18° giornata di campionato che si concluderà poi lunedì sera con la sfida del San Paolo tra il Napoli di Gennaro Gattuso e l’Inter di Antonio Conte.

Proprio i partenopei, dopo la bella vittoria sul Sassuolo dello scorso 22 dicembre, proveranno ad aumentare la loro striscia di risultati positivi per rilanciarsi in una classifica che, attualmente, li vede all’ottavo posto con 11 punti di ritardo sulla zona Champions

Napoli: si lavora per il rinnovo di Arek Milik
Milik esulta dopo un gol 

Ci proveranno con, al centro dell’attacco, la punta probabilmente più in forma di tutta la squadra, ossia quell’Arek Milik che, elemento imprescindibile del 4-3-3 di Gattuso, sta facendo di tutto affinché De Laurentis gli rinnovi il contratto in scadenza nel 2021.

L’entourage dell’attaccante polacco chiede al club partenopeo un aumento di ingaggio che passi dai 2,5 attuali a 4 milioni di euro netti all’anno con scadenza fissata al 2024. Il Napoli, dal canto suo, si trova d’accordo sulla data di scadenza, ma offre al giocatore un ritocco dello stipendio di “soli” 500.000 euro.

Le parti quindi, come si comprende, non sono totalmente d’accordo, è chiaro, ma secondo voci di corridoio è altrettanto chiaro che la trattativa, alla fine, si chiuderà a 3,5 milioni. Per la felicità di Milik, del Napoli e di tutti i tifosi partenopei. 

 

 

 

 

Nicola Patrissi

Informazioni sull'autore
"Non è tanto chi sei, quanto quello che fai che ti qualifica". Giornalista pubblicista iscritto all'Ordine dei Giornalisti della Basilicata. Laureato in Lettere Moderne. Amo la scrittura, la fotografia e il calcio.
Tutti i post di Nicola Patrissi