Napoli-Sampdoria 3-0: Ancelotti non stecca

C’era grande preoccupazione dopo la sconfitta di Coppa Italia contro il Milan in casa Napoli. La Sampdoria è una squadra tosta, gli azzurri sembravano in debito di ossigeno e inoltre c’era da “bloccare” il fenomeno Quagliarella, in rete da 11 partite consecutive. Con queste premesse, sembrava una partita quasi eroica.

Invece il Napoli di Ancelotti ci ha messo un minuto per archiviare la pratica Sampdoria, il tempo di trafiggere i blucerchiati con il più classico degli uno-due firmato Milik e Insigne (tornato al gol dopo tre mesi). Il doppio vantaggio ha dato energia al Napoli e ha costretto la Sampdoria a giocare una partita fatta di pressing e ripartenze. 

Fonte immagine: Facebook – Forzanapoli

L’Ingresso di Gabbiadini al posto di Defrel non ha spostato gli equilibri e complice un Koulibaly in stato di grazia, la Sampdoria non è mai riuscita a impensierire davvero la porta di un Meret formato vacanza. A fine partita si è assistito anche al sigillo di Verdi su rigore: che sia lui il vero acquisto del Napoli in questa stagione?

Napoli-Sampdoria ha emesso altre due sentenze. Quagliarella ha interrotto il suo record proprio nella sua Napoli e con ogni probabilità, la sfida di ieri sera rimarrà l’ultima partita di Marek Hamsik con la maglia del Napoli. Il centrocampista infatti dovrebbe accasarsi al Dalian (Cina) già da lunedì.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Angelo Dino Surano

Informazioni sull'autore
Giornalista, editor, ghostwriter, lettore appassionato. Una vita intera dedicata alla parola e alle sue innumerevoli sfaccettature.
Tutti i post di Angelo Dino Surano