Napoli, il rinnovo di Mertens si avvicina: clausola da 30 milioni e contratto fino al 2020

Il matrimonio tra Mertens e il Napoli sembra destinato a durare. Dopo le dichiarazioni del presidente De Laurentiis nelle settimane scorse, che aveva annunciato, la quasi chiusura della trattativa per il rinnovo dell’attaccante belga con la società azzurra, la situazione sembra sempre più vicina a concludersi.

Secondo quanto riferisce Sky Sport, attraverso le parole dell’esperto di calcio mercato, Gianluca Di Marzio, ha riferito che la trattativa per il rinnovo di Mertens con il Napoli è vicina alla conclusione e che si conoscerebbero già le cifre di un eventuale accordo tra la società azzurra e l’entourage del giocatore.

Il nuovo contratto di Mertens dovrebbe legare il giocatore fino al 2020 con la società azzurra. Il Napoli ha deciso inoltre d’inserire una clausola rescissoria pari a 30 milioni di euro, che sarà valida, solo, dopo il 2018. Da allora,qualsiasi club potrà comprare Mertens pagando l’intero ammontare della clausola.

Dries Mertens

Il presidente De Laurentiis e l’entourage di Mertens avrebbero concluso la trattativa, addirittura, nella giornata di oggi.Si aspetta a questo punto l’annuncio per fugare gli ultimi dubbi in merito al futuro dell’attaccante belga, autore di una stagione sopra la media, con i suoi 30 gol stagionali.

Come è noto, il rapporto di Mertens con Napoli era stato messo in discussione non solo da questioni sentimentali, legate alla moglie del giocatore belga, ma anche da alcune garanzie che l’attaccante azzurro voleva in merito alle ambizioni future della società, in lotta per il secondo posto e vicino a battere i record di punti in serie A.

La chiusura della trattativa per il rinnovo di Mertens è un ulteriore tassello importante per il Napoli. Il futuro si costruisce, infatti, non tanto acquistando giocatori forti, ma quando cercando di trattenere quelli forti e che, insieme all’intera squadra, hanno fatto un grande salto di qualità.

La conferma prima di Insigne e poi di Mertens è un chiaro messaggio: il Napoli vuole vincere ed è stanco di arrivare secondo.