Napoli: dalla prima convocazione con la Spagna all’infortunio per Fabian Ruiz

Fabian Ruiz è un calciatore che, se si dovesse descrivere con un aggettivo sarebbe croce e delizia.

Il centrocampista spagnolo è arrivato a Napoli in punta di piedi e, a suon di prestazioni, ha dato un contributo ai partenopei nel momento di maggiore bisogno. Il calciatore alterna prestazioni roboanti da 8 in pagella, ad altre in cui agisce più nell’ombra. Un’avventura simile è avvenuta, purtroppo, con la maglia della Nazionale Spagnola. 

Fabian Ruiz è stato convocato per la prima volta in nazionale maggiore, simbolo che le sue prestazioni al Napoli non sono passate inosservate. La notizia è stata fantastica per il calciatore che su Twitter si è espresso così: “Un sogno che diventa realtà oggi! Grazie a tutti quelli che sono sempre stati al mio fianco per tutto questo tempo. E soprattutto grazie al Napoli, che ogni giorno mi fa lavorare e crescere per essere in grado di ottenere questo grande premio”.

Lo spagnolo non ha preso parte al match di domenica sera contro l’Udinese vinto per 4 a 2. A fermarlo, è stato un attacco febbrile. La cosa è degenerata e il calciatore è stato costretto ad andare in ospedale a Madrid. Per rimpiazzarlo le furie rosse hanno convocato Saul dell’Atletico Madrid. Però, con la positività che lo contraddistingue, Fabian Ruiz non si è abbattuto e anzi, ha dichiarato: “Anche se a volte le cose vengono nel momento peggiore, riesco sempre a vedere la parte positiva. Spero e auguro che questa prima convocazione non sia l’ultima. In bocca al lupo per i miei compagni e grazie al CT Luis Enrique per la fiducia! Anche a tutti voi per i messaggi. Alla prossima”.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Teo Carlucci

Informazioni sull'autore
Nato a Foggia il 19/12/1997, studente di Scienze delle Attività Motorie e Sportive all'Università degli studi di Foggia, sono un amante del calcio e dello sport in generale. Tifoso dei colori della mia città e dell'Inter, ambisco a diventare un giornalista sportivo a livello nazionale.
Tutti i post di Teo Carlucci