Napoli-Cagliari 2-1, dichiarazioni post-partita Ancelotti: “Rigore per noi discutibile, ma vittoria meritata”

Termina 2-1 per il Napoli il match contro il Cagliari valido per la trentacinquesima giornata del campionato di Serie A. Per gli azzurri decisive le reti in rimonta di Mertens e Insigne. Inutile il vantaggio degli ospiti firmato Pavoletti. 

Un Carlo Ancelotti soddisfatto ha così analizzato il match nel post-partita: “Nella prima frazione l’unica cosa che c’è stata è l’impegno. Sotto l’aspetto della dinamicità e della velocità, invece, siamo venuti meno. Nel secondo tempo abbiamo preso gol al primo tiro in porta, però abbiamo reagito bene e meritato di vincere.” Azzurri che ritrovano la vittoria al San Paolo e il gol di Lorenzo Insigne, coraggioso nel presentarsi davanti al dischetto, ancora negli ultimi minuti del match, ancora in quella porta che contro la Juventus è sembrata maledetta: “Sono davvero felice per Lorenzo, ha dimostrato una bella personalità nel calciare il rigore. Non è nel suo periodo migliore, ma in questa settimana ha fatto chiarezza con noi, con se stesso e il ritorno al gol è la migliore conclusione immaginabile di settimana.” 

ancelotti napoli

Calcio di rigore per gli azzurri che però ha fatto molto discutere la dirigenza del Cagliari. Così Ancelotti ha commentato l’episodio: “Sicuramente non è facile affermare se il tocco di mano di Cacciatore avvenga in area o meno. Fosse stato fischiato contro di noi quel tipo di rigore, saremmo rimasti in dubbio in egual modo. La cosa che posso affermare con certezza, in mezzo a tutte queste polemiche che stanno piovendo, è che il tiro dal dischetto non è stato assegnato per fare un favore al Napoli. Anzi, se proprio vogliamo parlare di episodi controversi non va dimenticato quello fischiato contro di noi con la Juventus nel contatto Meret-Ronaldo”.

Orazio Redi

Informazioni sull'autore
Giornalista pubblicista, laureato in Scienze della comunicazione. Amante, sin da piccolo, di calcio e analisi dei linguaggi giornalistici. La citazione, che definisce perfettamente la mia ambizione, è questa qui di Steve Jobs: "L'unico modo per poter fare un ottimo lavoro sta nell'amare ciò che si fa. Il segreto è non accontentarsi mai e inseguire fino alla fine i propri sogni".
Tutti i post di Orazio Redi