Inter: si ferma Nainggolan

Brutte notizie in casa Inter, che riguardano un nuovo arrivato.

Dopo il buon esordio in amichevole con il Lugano in cui è andato a segno anche il nuovo acquisto Lautaro Martinez, l’Inter ha avuto un primo brusco stop.

In una partita giocata senza troppo ardore, con eccessiva lentezza e poca determinazione, i nerazzurri non sono riusciti ad impensierire la difesa del Sion

Un 2-0 netto e pochi aspetti positivi visti sul campo. Uno di questi è stata la presenza di Nainggolanil più attivo dei suoi, che ha costruito un paio di volte delle ottime ripartenze. Verso il quarto d’ora è riuscito ad andare alla conclusione, sfiorando l’incrocio dei pali. 

Gli unici lampi di un pomeriggio piuttosto deludente della formazione nerazzurra. Prima del suo stop, avvenuto al ventiquattresimo minuto del primo tempo, per un risentimento muscolare alla coscia sinistra. Un problema che si è aggiunto per una squadra apparsa fuori forma, in notevole ritardo di condizione. 

Forse è un problema di preparazione atletica, i carichi di lavoro pesanti hanno stravolto la forma fisica dei giocatori. Sta di fatto che anche l’infortunio di Nainggolan può essere annoverato tra le conseguenze di quegli eccessivi sforzi. Ora c’è da attendere l’esito degli esami strumentali per capire quale tipo d’infortunio ha subito.

Non sembra particolarmente importante, visto che gli sono già capitati ai tempi della Roma. Spalletti è fiducioso, sa di poter contare sul suo guerriero, un lottatore in grado di rialzarsi dopo ogni caduta.

Sarà l’occasione per Spalletti di provare altri giocatori nel campo, con nuove soluzioni per la sia squadra. Sabato c’è un impegno più difficile contro lo Zenit, formazione reduce da una vittoria ottenuta contro il Genoa nel finale.

C’è da preparare gli impegni più importanti nella Champions Cup che si disputerà negli Stati Uniti. Si giocherà contro il Chelsea , il Lione e per finire l’Atletico Madrid.

Lorenzo Carrega

Informazioni sull'autore
Giornalista Pubblicista. Esperienze in ambito giornalistico locale, non solo di sport, ma anche di cultura e tempo libero. La scrittura è la mia passione
Tutti i post di Lorenzo Carrega