MotoGP Valencia 2016, Lorenzo: “Oggi la mia ispirazione era speciale”

Jorge Lorenzo è deciso a lasciare la Yamaha al meglio. E lo ha dimostrato nelle qualifiche del GP di Valencia, disintegrando il record del Ricardo Tormo, con uno stratosferico 1:29.401. Un Lorenzo che, dopo l’ottima forma mostrata nelle libere, ha ribadito la sua superiorità, con delle qualifiche davvero esaltanti.

(foto da: sporttravel.nl)
(foto da: sporttravel.nl)

Non so come mai andiamo così forte in qualifica rispetto agli altri turni di prove” – dice il maiorchino – “Tutti arrivano alle qualifiche e riescono a fare giri super. Anche Marquez ha fatto un 1:29 e non so se anche Rossi sia riuscito a fare altrettanto. Sono dei grandi tempi, senza dubbio. Sono riuscito a migliorarmi due decimi con ogni set di pneumatici nuovo che ho utilizzato. Ho dato il massimo, e pensate che potevo ancora migliorare, visto che sono andato lungo in curva 1 in entrambi i miei tentativi migliori“.

Oggi avevo l’ispirazione, perchè questa serve per fare un tempo del genere” – ha detto Jorge ai microfoni di Sky – “Tutto mi usciva facile e, nonostante rischiassi in frenata, la moto restava lì e non cadeva. Quando c’è molta pressione, sembra che riesco a dare il meglio di me“.

Chiaramente, il fatto che sia il suo ultimo weekend in Yamaha costituisce una motivazione extra per Lorenzo: “Questo è chiaro, ma bisogna sottolineare anche il feeling che c’è con questi pneumatici, che con un asfalto del genere hanno grip ovunque. Ringrazio tutti in Yamaha, soprattutto Forcada per le sue parole (ha detto che sarà impossibile trovare un altro pilota come lui). Purtroppo, la vita è così e a volte le storie finiscono. Vedremo come andrà in gara, ma sarà difficile battere Marc“.

Gianluca Zippo

Informazioni sull'autore
Laureato in Giurisprudenza alla Federico II di Napoli. Malato di Formula 1 e calcio, seguo anche la MotoGP e la NBA.
Tutti i post di Gianluca Zippo