MotoGP, Rossi smentisce i rumors: “Niente team in MotoGP. Almeno non prima del 2021”

La MotoGP è attualmente impegnata con la terza ed ultima tornata di test collettivi, sul circuito qatariota di Losail. Tra i temi più in voga nel paddock, in questi ultimi giorni c’è sicuramente il futuro divorzio tra Yamaha e Tech 3, che si concretizzerà alla fine della stagione che partirà tra poco più di due settimane.

Valentino Rossi, durante i test di Losail di ieri. Il Dottore ha negato che il suo team sbarcherà in MotoGP nel prossimo biennio (foto da: sportsv.net)

In molti hanno azzardato varie ipotesi sugli scenari futuri, e non pochi hanno ipotizzato un Team VR46 a fare il grande salto nella classe regina, sfruttando ovviamente la connessione tra il Dottore e la Casa di Iwata, oltre al chiaro appoggio di Carmelo Ezpeleta, che in tempi non sospetti aveva affermato che per Valentino il limite delle 24 moto in griglia poteva benissimo venir derogato.

A spazzar via tutti questi rumors, però, ci pensa lo stesso Rossi, il quale esclude un debutto a breve del suo team in MotoGP, posticipandolo quantomeno a quando si sarà ritirato dall’attività agonistica. “La situazione, da parte mia, è chiara. Innanzitutto non mi aspettavo che Tech 3 lasciasse la Yamaha” – spiega Valentino – “Ci abbiamo pensato sul serio, è vero; ed era anche una bella idea. Peccato che non ce la facciamo. Per il prossimo biennio non ci sarà un mio team in MotoGP, anche perché con tutta probabilità io sarò ancora lì, come pilota. In futuro sarà un’eventualità che considereremo con molta attenzione, ma solo dopo che mi sarò ritirato. Non nel 2019 o nel 2020“.

Il quadro della situazione, ovviamente, è ancora in evoluzione. Le candidate a prendere il posto di Tech 3 nella fornitura delle M1 sono due team attualmente legate alla Ducati, ovvero il team Avintia Racing e il team Angel Nieto. Più difficile che sia il Team Marc VDS, non in buoni rapporti con Honda e dato in uscita da questa partnership a fine stagione. Il team, che annovera attualmente il nostro Franco Morbidelli e Thomas Luthi, vuole un accordo a lungo termine, ed è più probabile che si orienti verso la Suzuki. Per il Tech 3, quindi, resterebbe la KTM. Vedremo nei prossimi mesi come si evolveranno le cose.

Gianluca Zippo

Informazioni sull'autore
Laureato in Giurisprudenza alla Federico II di Napoli. Malato di Formula 1 e calcio, seguo anche la MotoGP e la NBA.
Tutti i post di Gianluca Zippo