MotoGP, Lin Jarvis: “Lo scorso anno, a Sepang, Valentino sbagliò. Comunque, per me, andrà oltre il 2018”

Rossi ha sbagliato lo scorso anno a Sepang, in conferenza stampa. Se non fosse stato così duro con Marquez, sono abbastanza certo che lo spagnolo non avrebbe avuto quella reazione. E’ stato il suo errore, poteva gestire le cose in altro modo“. Parole di Lin Jarvis, dirigente di spicco della Yamaha, intervistato dalla Gazzetta dello Sport. 

Il team principal della Casa dei Tre Diapason ha toccato vari temi, dal finale della scorsa stagione al rapporto con Lorenzo, finendo per parlare dell’arrivo in Yamaha di Valentino, dopo le vittorie in Honda. Sullo scontro con Marquez del 2015, Jarvis prosegue: “In tutta quella situazione, anche Jorge ci ha messo molto del suo, sentendosi offeso dalle parole di Valentino. Poteva diventare campione stando zitto. E invece la situazione è esplosa letteralmente“.

(foto da: www2.yamaha-motor-fr)
(foto da: www2.yamaha-motor-fr)

 

Senza il finale di 2015, Lorenzo sarebbe probabilmente rimasto con noi” – continua – “Ma non si può mai dire. La porta resterà aperta. Magari Jorge avrà un gra successo in Ducati, o forse no. Ma se vorrà tornare, perché no?“. 

La convivenza tra Vale e Jorge fu davvero dura nel 2010, quando Rossi andava via” – afferma Jarvis – “Nel 2015, il rapporto si è complicato solo in seguito a quanto successo a Phillip Island, con Valentino convinto che l’esito della gara fosse stato manipolato. Nella conferenza stampa di Sepang cambiò tutto. A volte, sinceramente, è meglio che i piloti imparino a stare zitti“. 

Conclude l’intervista Jarvis, con uno sguardo al passato ed un altro al futuro: “Portare Rossi in Yamaha nel 2004 è stato IL capolavoro. Il Rinascimento della Yamaha. Io, Masao Furusawa e Davide Brivio facemmo un gran lavoro. Valentino dominava con la Honda e non saremmo certo riusciti a batterlo. Spedimmo Davide ad Ibiza e l’operazione riuscì“.  

Se Rossi continuerà dopo il 2018? Ad oggi direi di si. Lui non vede i prossimi due anni come la fine. Capirà comunque quando sarà il momento di smetterla. E’ un leader ed inizia ogni stagione convinto di essere campione. E io, da parte mia, non ho dubbi in proposito“. 

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

15€ Bonus Benvenuto Scommesse al Deposito

Fastbet

5€ alla Registrazione + 100%  sul Primo Deposito +10% di Cashback

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Gianluca Zippo

Informazioni sull'autore
Laureato in Giurisprudenza alla Federico II di Napoli. Malato di Formula 1 e calcio, seguo anche la MotoGP e la NBA.
Tutti i post di Gianluca Zippo