MotoGP Gran Bretagna 2019, Risultati Qualifiche: pole spaziale di Marquez. Rossi 2°

Marc Marquez si è preso la pole position del Gran Premio di Gran Bretagna, 12.esima prova del Motomondiale 2019. Il #93 ha messo tutti in riga con uno splendido 1:58.168 (nuovo record della pista di Silverstone), che gli vale la quarta pole di fila, ottava stagionale, 88.esima in carriera (60.esima in classe regina). Ritrova la prima fila dello schieramento (seconda volta in stagione, la prima ad Austin) un Valentino Rossi di nuovo brillante in qualifica con la sua Yamaha (+0.428), seguito da un altrettanto brillante Jack Miller, Ducati Pramac (+0.434). Manca la prima fila per un solo centesimo Fabio Quartararo, Petronas Yamaha SRT (+0.444), che veniva indicato come l’antagonista principale di Marquez; seconda fila anche per Alex Rins, Suzuki (+0.502), e per Maverick Vinales, Yamaha (+0.594).

A Silverstone, per la quinta volta in carriera, Marc Marquez partirà in pole. Per lo spagnolo si tratta della 60esima partenza al palo su 120 gare in MotoGP (foto da: motogp.com)

Con lo stesso distacco dello spagnolo di Figueres abbiamo Andrea Dovizioso, che con la sua Ducati deve accontentarsi della terza fila, affiancato da Franco Morbidelli, con la seconda Petronas Yamaha (+0.928), e da Cal Crutchlow, LCR Honda CASTROL (+1.075), caduto nella fase topica della Q2. In quarta fila Takaaki Nakagami, LCR Honda IDEMITSU (+1.259), un deluso Danilo Petrucci, Ducati (+1.319), ed Aleix Espargaro, Aprilia (+1.452). In quinta fila troveremo tre KTM, quelle di Pol Espargaro, Johann Zarco e Miguel Oliveira, mentre in sesta ci saranno Tito Rabat (Ducati Avintia), Andrea Iannone (Aprilia) e Francesco Bagnaia (Ducati Pramac). Settima fila per Sylvain Guintoli (Suzuki), Hafizh Syahrin (KTM Tech 3) e Jorge Lorenzo (Honda HRC). Chiude solitario in ottava fila Karel Abraham (Ducati Avintia).

MOTOGP GRAN BRETAGNA 2019, CRONACA Q1

Cielo poco nuvoloso e temperature non troppo calde per l’inizio delle qualifiche di Silverstone. In questa Q1 i favoriti per il superamento del taglio sono certamente Andrea Dovizioso ed Alex Rins, rispettivamente su Ducati e Suzuki. I principali pericoli per i due potrebbero arrivare dalle KTM in particolare di Pol Espargaro e Miguel Oliveira, così come non vanno sottovalutati Johann Zarco e Francesco Bagnaia. C’è subito un problema per il francese della KTM, mentre Rins passa sul traguardo in 1:59.436, seguito a 296 millesimi da Pol Espargaro; primo giro lento del Dovi, beccando circa 1.5 secondi, mentre è 10° Lorenzo, a 2.7 secondi dal miglior tempo.

Il #04 comincia a spingere seriamente, e sale in 2° posizione (+0.104), con Bagnaia che finisce lungo nel T4. A metà Q1, dunque, qualificati virtualmente Rins e Dovizioso, seguiti da Pol Espargaro, Rabat, Bagnaia e Iannone; a seguire gli altri. Dopo qualche minuto di pausa, tornano tutti in pista con pneumatici nuovi. Oliveira migliora, risalendo fino alla 4° posizione (+0.322), ma non basta; illumina di rosso la sua striscia il Dovi, e balza al comando con un 1:58.944 davvero notevole. Buon passo anche per Rins, che si ferma a +0.246 dall’italiano, e nettamente avanti a Pol Espargaro, che becca 6 decimi dal ducatista. Bandiera scacchi: sono i due grandi favoriti, Dovizioso e Rins, a staccare il pass per la Q2. Out nell’ordine Pol Espargaro, Zarco, Oliveira, Rabat, Iannone (17°), Bagnaia (18°), Guintoli, Syahrin, Lorenzo ed Abraham.

MOTOGP GRAN BRETAGNA 2019, CRONACA Q2

Questo il quadro completo dei partecipanti alla Q2 di Silverstone. Abbiamo Valentino Rossi, Fabio Quartararo, Maverick Vinales e Franco Morbidelli per la Yamaha; Marc Marquez, Cal Crutchlow e Takaaki Nakagami per la Honda; Andrea Dovizioso, Danilo Petrucci e Jack Miller per la Ducati; Alex Rins per la Suzuki ed Aleix Espargaro per l’Aprilia. Tutti, data la lunghezza della pista inglese, dovrebbero orientarsi per due tentativi. La scelta che va per la maggiore è hard all’anteriore e soft al posteriore; differiscono Vinales, Quartararo, Morbidelli e Miller (media all’anteriore), oltre a Dovizioso (media al posteriore).

Crutchlow abortisce subito il suo primo tentativo, con un lungo alla Copse; si rialzano anche Rins e Dovizioso, nel traffico. Il primo crono importante è di Rossi (2:00.187), ma è molto più veloce il solito Marquez, in 1:58.667. Con Vinales 2° a 4 decimi, occhio a Quartararo, casco rosso nel T3 e in 1:58.612 sul traguardo, 55 millesimi meglio del #93. Caschi rossi nel T1 per il Dovi e Crutchlow, ma i loro intermedi sono più alti strada facendo; l’italiano e l’inglese sono rispettivamente 6° e 5°, con l’ottimo Miller momentaneamente in prima fila. Il Dovi viene scalzato da Morbidelli in 6° piazza, mentre Rossi, così come Nakagami, non hanno ancora un giro veloce. Tornando alla classifica, dall’8° al 10° posto troviamo Petrucci, Rins ed Aleix Espargaro.

Tutti pronti per il secondo e decisivo time-attack di queste qualifiche britanniche. Qualche intoppo con la prima moto per Quartararo. Si lancia il Dovi, e fa subito due caschi rossi; per terra finisce Crutchlow, mentre il forlivese, dopo aver fatto segnare un casco rosso anche nel T3, sul traguardo passa in 1:58.762, in 3° posizione. Vola Quartararo, mentre anche Vinales ha due caschi rossi; bene anche Rins. Top Gun sale in 3° (+0.150), con Rins che lo scavalca (+0.055); non riesce a migliorare invece il francese, per soli 21 millesimi. Vicinissimi Rossi, Marquez e Miller, tutti ‘casco rosso’ nei primi due settori, con il catalano che sta volando. Bandiera scacchi: Marquez spaventoso, in 1:58.168; Rossi è ottimo 2°, seguito da Miller, mentre Quartararo si deve accontentare della seconda fila, con Rins e Vinales. Poi Dovi, Morbidelli, Crutchlow, Nakagami, Petrucci ed Aleix Espargaro.

Griglia di Partenza GP Gran Bretagna:

1 93 Marc MARQUEZ SPA Repsol Honda Team Honda 330.2 1’58.168
2 46 Valentino ROSSI ITA Monster Energy Yamaha MotoGP Yamaha 320.4 1’58.596 0.428 / 0.428
3 43 Jack MILLER AUS Pramac Racing Ducati 329.2 1’58.602 0.434 / 0.006
4 20 Fabio QUARTARARO FRA Petronas Yamaha SRT Yamaha 316.7 1’58.612 0.444 / 0.010
5 42 Alex RINS SPA Team SUZUKI ECSTAR Suzuki 325.3 1’58.670 0.502 / 0.058
6 12 Maverick VIÑALES SPA Monster Energy Yamaha MotoGP Yamaha 320.4 1’58.762 0.594 / 0.092
7 4 Andrea DOVIZIOSO ITA Ducati Team Ducati 329.2 1’58.762 0.594
8 21 Franco MORBIDELLI ITA Petronas Yamaha SRT Yamaha 322.3 1’59.096 0.928 / 0.334
9 35 Cal CRUTCHLOW GBR LCR Honda CASTROL Honda 329.2 1’59.243 1.075 / 0.147
10 30 Takaaki NAKAGAMI JPN LCR Honda IDEMITSU Honda 322.3 1’59.427 1.259 / 0.184
11 9 Danilo PETRUCCI ITA Ducati Team Ducati 327.2 1’59.487 1.319 / 0.060
12 41 Aleix ESPARGARO SPA Aprilia Racing Team Gresini Aprilia 327.2 1’59.620 1.452 / 0.133
13 44 Pol ESPARGARO SPA Red Bull KTM Factory Racing KTM 321.4 1’59.549 0.605 / 0.359
14 5 Johann ZARCO FRA Red Bull KTM Factory Racing KTM 322.3 1’59.648 0.704 / 0.099
15 88 Miguel OLIVEIRA POR Red Bull KTM Tech 3 KTM 319.5 1’59.758 0.814 / 0.110
16 53 Tito RABAT SPA Reale Avintia Racing Ducati 326.2 1’59.916 0.972 / 0.158
17 29 Andrea IANNONE ITA Aprilia Racing Team Gresini Aprilia 324.3 2’00.240 1.296 / 0.324
18 63 Francesco BAGNAIA ITA Pramac Racing Ducati 324.3 2’00.362 1.418 / 0.122
19 50 Sylvain GUINTOLI FRA Team SUZUKI ECSTAR Suzuki 319.5 2’00.660 1.716 / 0.298
20 55 Hafizh SYAHRIN MAL Red Bull KTM Tech 3 KTM 322.3 2’00.700 1.756 / 0.040
21 99 Jorge LORENZO SPA Repsol Honda Team Honda 324.3 2’01.562 2.618 / 0.862
22 17 Karel ABRAHAM CZE Reale Avintia Racing Ducati 317.6 2’04.845 5.901 / 3.283

Gianluca Zippo

Informazioni sull'autore
Laureato in Giurisprudenza alla Federico II di Napoli. Malato di Formula 1 e calcio, seguo anche la MotoGP e la NBA.
Tutti i post di Gianluca Zippo