MotoGP Giappone 2017, Vinales: “Per sperare devo arrivare davanti a Marquez”

Se non è l’ultima spiaggia, poco ci manca. Per Maverick Vinales, il Gran Premio di Motegi è una tappa fondamentale per provare a reinserirsi di forza nel discorso iridato. I 28 punti che lo dividono dal leader Marc Marquez, su 100 disponibili, non potrebbero sembrare molti. Ma con un Cabroncito in forma come nell’ultimo periodo, non sarà per nulla facile per il pilota Yamaha rimontare.

Maverick Vinales, durante la conferenza stampa del giovedì in Giappone (foto da: motogp.com)

Vinales è consapevole che l’unico modo per recuperare parte del distacco è precedere il proprio avversario. “Penso che possiamo fare un buon lavoro in queste tre gare, daremo il massimo e cercheremo di recuperare punti” – esordisce Vinales nella conferenza stampa del giovedì in Giappone – “Bisogna pensare che rimangono ancora quattro gare e ragionare sul lungo periodo. Dobbiamo lavorare sodo e sfruttare al meglio il weekend. Un Mondiale è sempre complicato, soprattutto se c’è sempre più gap e sempre meno gara da disputare. Dobbiamo stare davanti e lottare per la vittoria, è l’unico modo. Motegi mi piace molto, si adatta bene al mio stile di guida e ho sempre colto buoni risultati“.

Vinales spera che le previsioni meteo, secondo le quali ci sarà pioggia in abbondanza, si sbaglino: “E’ difficile prepararsi mentalmente per un weekend, quando sai che ci sono alte probabilità che possa piovere” – spiega lo spagnolo – “Finora le nostre prestazioni sono state carenti con la pista bagnata. La moto non si comporta bene in queste condizioni, soprattutto per il grip della gomma posteriore. Ci è sempre costato molto e cercheremo di trovare una soluzione se questo fine settimana dovesse piovere, specialmente in gara. Ma ciò non cambia lo stato delle cose. Per avere ancora speranze di campionato, dobbiamo stare davanti, qualunque condizione troveremo“.

Gianluca Zippo

Informazioni sull'autore
Laureato in Giurisprudenza alla Federico II di Napoli. Malato di Formula 1 e calcio, seguo anche la MotoGP e la NBA.
Tutti i post di Gianluca Zippo