MotoGP, Dovizioso: “Titolo quasi impossibile. Ma non si può mai sapere”

Il Motomondiale 2017 è prossimo alla sua conclusione. Domenica, al Ricardo Tormo di Valencia, calerà il sipario sulla stagione in corso, incoronando il nuovo campione della classe MotoGP. Un titolo che sembra già ben indirizzato verso Cervera, con Marc Marquez che, come più volte ripetuto in questi giorni, grazie ai suoi 21 punti di vantaggio su Andrea Dovizioso potrà permettersi anche un 11.esimo posto in caso di vittoria dell’italiano.

Andrea Dovizioso, in un selfie scattato oggi all’EICMA (foto da: twitter.com)

Presente al World Ducati Premiere 2018, nel salone EICMA, insieme al compagno di squadra Jorge Lorenzo, il pilota forlivese ha ammesso quanto sia ardua l’impresa che lo aspetta, pur sottolineando il fatto che fino alla bandiera scacchi ogni risultato sarà possibile. “Noi dobbiamo continuare a lavorare sodo fino alla fine. Tutto può ancora succedere, anche se è una missione quasi impossibile. Non si può mai dire“, spiega il Dovi.

Comunque vada, la nostra sarà stata lo stesso una stagione strepitosa, nella quale siamo andati oltre ogni più rosea aspettativa, vincendo ben sei gare e sorprendendo tutti, noi stessi compresi” – prosegue il centauro della Casa di Borgo Panigale – “La grande vittoria del Mugello ci ha aperto un portone, nel senso che ci ha dato un’enorme dose di fiducia che ci ha spinto ad andare avanti con tanta forza e a lavorare al meglio. La più grande soddisfazione di questo 2017, però, è stata quella di aver fatto esaltare la gente. Una sensazione davvero fantastica“.

Gianluca Zippo

Informazioni sull'autore
Laureato in Giurisprudenza alla Federico II di Napoli. Malato di Formula 1 e calcio, seguo anche la MotoGP e la NBA.
Tutti i post di Gianluca Zippo