MotoGP, Austin 2017: Dovizioso vuole tornare competitivo in America

L’obiettivo è riprendere la strada tracciata in Qatar, dimenticando la gara in Argentina, in cui è uscito dopo il contatto con Aleix Espargaro. Con questi presupposti Andrea Dovizioso, pilota della Ducati, si presenta per il terzo appuntamento stagionale ad Austin in Texas. A differenza del suo compagno di squadra Jorge Lorenzo, il pilota italiano ha avuto un’ottimo inizio di stagione, con il secondo posto nella gara inaugurale.

In un’intervista, riportata da it.motorsport.com, Dovizioso ha ammesso di essere molto deluso per come è finita la gara in Argentina, ma che ha superato lo sconforto ed è pronto per affrontare la gara in Texas, dove vuole decisamente riscattarsi. Austin, ha proseguito Dovizioso, è una delle piste più belle del Motomondiale e presenta caratteristiche diverse rispetto al Qatar e all’Argentina.

Dovizioso ha poi ammesso di gradire molto la pista Americana “perché c’è sempre un’atmosfera particolare, sia in circuito che in città”. Il pilota italiano ha poi concluso ribadendo che è sua intenzione riscattare il brutto week end in Argentina e di tornare ad essere su una pista tradizionalmente favorevole alla Ducati.

Andrea Dovizioso, immortalato nel box di Losail, durante l’ultima giornata di test di ieri (foto da: motogp.com)

Il pilota è quindi determinato a fare una bella gara ad Austin. La stessa Casa di Borgo Panigale si aspetta che il suo pilota si riprenda è riparta proprio dalla seconda piazza conquistata in Qatar, alle spalle di un Vinales imprendibile, anche se messo in difficoltà da un Dovizioso, che guidava una moto leggermente inferiore di potenza, quel giorno, alla moto giapponese.

Nonostante la caduta in Argentina, Dovizioso mantiene il terzo posto in classifica alle spalle proprio di Vinales, vincitore dei due primi gran premi stagionali e al redivivo Valentino Rossi, che ha conquistato un terzo posto in Qatar e un secondo posto in Argentina. Desmodovi è quindi il primo degli inseguitori dei due piloti della Yamaha, che hanno dominato le prime due gare stagionali.

Ci sono quindi tutti i presupposti per assistere ad una bella gara, in cui tutti i migliori sanno che dovranno dare tutto loro stessi per vincere o, almeno, salire sul podio. Dovizioso è di certo uno di loro ed è pronto a dare battaglia.