MotoGP Aragon 2017, Vinales preoccupato: “Sul bagnato non siamo proprio competitivi”

Di certo, Maverick Vinales si aspettava tutto un altro avvio di weekend a Motorland Aragon. La pioggia caduta in giornata ha infatti messo in estrema difficoltà lo spagnolo, finito addirittura alle spalle di Valentino Rossi in PL1 (20°), chiudendo poi la PL2 17°, dopo esser stato sul fondo della classifica a lungo. Una situazione che preoccupa pesantemente l’ex Suzuki, con una M1 che fatica tantissimo con l’asfalto bagnato.

Maverick Vinales, impegnato durante le libere di oggi a Motorland Aragon. Sull’asfalto umido, il binomio formato dallo spagnolo e dalla M1 è apparso in grave affanno (foto da: motogp.com)

E’ stata una giornata davvero difficile e frustrante” – ha commentato Vinales ai giornalisti – “Volevamo sfruttarla per continuare a migliorare sull’umido, perché può piovere su qualsiasi circuito da qui alla fine. Se questo è il nostro livello, però, possiamo anche dimenticarci il titolo. Non si può fare molto se non hai accelerazione in uscita di curva“.

Non essendo, almeno sulla carta, il ritorno di Valentino Rossi probante a livello di raffronti sia cronometrici che di telemetria, Vinales guarda a Johann Zarco, 3° al pomeriggio, come indice di positività: “E’ importante che Zarco sia veloce per avere un confronto. Dietro a qualsiasi pilota è chiaro che abbiamo dei problemi in accelerazione, quando in teoria questo è uno dei punti di forza della nostra moto. Fortunatamente, comunque, domani e domenica non dovrebbe piovere“.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Gianluca Zippo

Informazioni sull'autore
Laureato in Giurisprudenza alla Federico II di Napoli. Malato di Formula 1 e calcio, seguo anche la MotoGP e la NBA.
Tutti i post di Gianluca Zippo