MotoGP, ad Austin la cerimonia del ritiro del #69 di Nicky Hayden

Il weekend del 12-14 Aprile prossimo il Motomondiale sbarcherà in Texas, al COTA di Austin, per la terza prova della stagione 2019. Nell’occasione, si renderà omaggio alla memoria del compianto Nicky Hayden, con una cerimonia ufficiale nella quale verrà ritirato per sempre il numero di gara con il quale gareggiò nel mondiale a due ruote, ovvero il #69.

In occasione del prossimo GP degli Stati Uniti ad Austin, verrà ritirato il #69 appartenuto a Nicky Hayden (foto da: redbull.com)

Il prossimo 22 Maggio saranno passati esattamente due anni dal giorno della dipartita di Kentucky Kid, deceduto sei giorni, a 35 anni, dopo esser stato investito nei pressi di Misano Adriatico da un’auto, mentre si allenava in bicicletta. Con questa iniziativa, tutto il Circus del Motomondiale ha voluto dare un’ulteriore dimostrazione di memoria e vicinanza al Campione del Mondo 2006 ed alla sua famiglia, non dimenticando che Hayden, in occasione del Gran Premio di Valencia del 2015, venne già nominato MotoGP Legend, grazie al titolo conquistato nove anni prima.

Queste le parole del padre di Nicky, Earl Hayden: “E’ un grande onore per Nicky che il suo numero 69 sia ritirato ad Austin. E’ molto appropriato che venga fatto proprio negli Stati Uniti, perché le gare di casa hanno sempre significato tanto per lui e ogni anno era sempre impaziente di disputarle“.

Per me, in particolare, sarà un evento molto speciale perché il #69 era anche il mio numero ed ero molto orgoglioso nel vedere Nicky che lo portava su tutte le moto guidate nel corso della sua carriera” – prosegue Hayden Senior – “Vorrei ringraziare la Dorna da parte di tutta la mia famiglia per aver onorato Nicky in questo modo speciale, insieme ad altri molti gesti importanti che hanno fatto per supportarci nei momenti più difficili“.

Anche il CEO di Dorna, Carmelo Ezpeleta, ha voluto esprimere la sua soddisfazione per l’iniziativa: “Sono orgoglioso di annunciare che il numero 69 sarà ritirato. Nicky Hayden è stato uno dei punti di rifemento di questo paddock, un fantastico esempio di come un pilota deve essere, sia in pista che fuori. Ma fa molto piacere onorare ancora una volta la sua memoria, facendo in modo che il numero 69 resti sinonimo di una leggenda e di un campione“.

Migliori Bookmakers AAMS

FASTBET

5€ alla Registrazione + 100%  sul Primo Deposito +10% di Cashback

Eurobet

10€ Bonus Scommesse al Deposito

SISAL

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Gianluca Zippo

Informazioni sull'autore
Laureato in Giurisprudenza alla Federico II di Napoli. Malato di Formula 1 e calcio, seguo anche la MotoGP e la NBA.
Tutti i post di Gianluca Zippo